Calcio, il più grande spettacolo dopo il lock-down, dalla Germania alla Spagna, scene singolari

14 giugno 2020, ore 22:00

Invasione di campo a Maiorca, un giovane tifoso francese voleva una foto con Messi, a Colonia magliette sui sediolini, sorvegliate da un soldato vestito da guardia imperiale di Guerre Stellari

L’invasore veramente solitario in Spagna

Questa volta la fantasia dei napoletani passa in secondo piano. Il fatto più clamoroso nelle partite dei campionati europei è avvenuto in Spagna, durante Maiorca- Barcellona, che per la cronaca è stata vinta per 4-0 dai blaugrana, con tanto di gol di Leo Messi, che sembra più in forma di Ronaldo, al 93esimo. Proprio la “pulce” era l’oggetto del desiderio di un giovane tifoso di origine francese, che considerate le condizioni particolari in cui si giocava la partita, ha tentato il tutto per tutto. Ha calcolato tempi e modi, ma gli stewart lo hanno bloccato a pochi centimetri dall’obiettivo davanti agli occhi della "Pulce" argentina. Il ragazzo è un grande ammiratore di Messi, si è avvicinato allo stadio qualche minuto prima della fine del primo tempo, indossava una maglia della nazionale argentina, naturalmente del suo idolo, con il numero dieci. Ha scavalcato, percorso velocemente le scalinate verso il fossato, poi si è lanciato in campo , verso Messi, pronto per l’agognato selfie. Gli stewart però lo hanno facilmente bloccato. Al posto di una foto con Messi potrà collezionare gli scatti che hanno fatto il giro del mondo, che lo ritraggono deluso e sconcertato, nelle mani degli uomini della sicurezza. Non sappiamo quali conseguenze ci saranno per il giovane supporter di Messi, né se il campione, mosso da un gesto di affetto, poi si concederà per una foto. Per il momento la vicenda si è conclusa con una ramanzina e mezz’ora di clausura in uno stanzino dello stadio, alla presenza di stewart e polizia.

Calcio, il più grande spettacolo dopo il lock-down, dalla Germania alla Spagna, scene singolari

In Germania a Colonia le “Guerre Stellari”

In Germania una gradinata con maglie biancorosse sui sediolini, nello stadio del Colonia, per la partita tra Colonia e Union Berlino. Non un fatto nuovissimo, in presenza di partite a porte chiuse, ma con una caratteristica unica. Le maglie sono state sistemate, e poi “sorvegliate” da un imponente figura, un tifoso vestito con l’armatura da soldato dell’impero di Guerre Stellari. E’ questa è un primizia, nell’ RheinEnergieStadion, insomma scene da Cosplay, termine che fonde costume in inglese, e play e che si usa per indicare chi indossa costumi che rappresentano personaggi del cinema, o dei cartoni animati. Ma tutto questo non è servito, sostenuta probabilmente, visto il contesto, dalle forze del male, ha vinto la squadra ospite, l’Union Berlino, con il punteggio di 2-1 e i goal del difensore Friedrich e Gentner.

A Napoli all’esterno del San Paolo giochi pirotecnici e poco altro

A Napoli intanto, pochissima gente all’esterno delle scalinate del San Paolo, qualche gioco pirotecnico nell’intervallo della partita tra Napoli e Inter, e qualche altro alla fine, giusto per festeggiare con qualche colore e del baccano la qualificazione dei partenopei, maturata con l’1-1, dopo la vittoria a San Siro per 1-0 degli azzurri. Ora di qui a due tre settimane, almeno in Italia, si potrebbe tornare alle presenze di tifosi allo stadio, con tutte le precauzioni possibili. Un po’ di tempo dunque resta per inventarsi qualcosa. Giusto per accompagnare uno spettacolo che è diversamente divertente rispetto al passato. 

Tags: Calcio, germania, Mess, Ronaldo, Serie A, Spagna

Share this story: