Serie A, l'Inter batte l'Empoli 2-0 e va in fuga verso la seconda stella; il Bologna allunga sulla Roma in zona Champions

Serie A, l'Inter batte l'Empoli 2-0 e va in fuga verso la seconda stella; il Bologna allunga sulla Roma in zona Champions

Serie A, l'Inter batte l'Empoli 2-0 e va in fuga verso la seconda stella; il Bologna allunga sulla Roma in zona Champions Photo Credit: agenziafotogramma.it


Questi i risultati delle partite che hanno completato la 30esima giornata: Inter-Empoli 2-0, Lecce-Roma 0-0, Bologna-Salernitana 3-0, Cagliari-Verona 1-1, Sassuolo-Udinese 1-1

INTER-EMPOLI 2-0

La capolista se ne va. L’Inter risponde al Milan si riporta a +14, e il traguardo sembra sempre più vicino; la squadra di Inzaghi rispetto a un mese fa ha forse perso un po’ di brillantezza, emerge una inevitabile stanchezza, ma resta un gruppo capace di vincere partite e di subire poco. L’Empoli ha giocato una partita di qualità, ma nulla ha potuto. In nerazzurri hanno sbloccato la partita alla prima occasione: al sesto minuto bel gol di Dimarco con una conclusione di prima su assist di Bastoni; lo stesso difensore centrale poco dopo ha colpito il palo al termine di un’azione personale. Tra i più stanchi nella squadra di Simone Inzaghi ci sono gli attaccanti Lautaro e Thuram, per questo la squadra fa più fatica a rendersi più pericolosa. Ci si è messo anche Barella, che è stato tra i migliori, ma a inizio ripresa ha fallito un’ottima occasione. La partita è quindi rimasta in bilico fino all’80esimo quando il subentrato Alexis Sánchez ha segnato il gol del raddoppio e della tranquillità. I toscani ci hanno provato, ma di fatto hanno avuto un’unica vera occasione con il tiro di Marin deviato da Audero che ha sostituito Sommer. 


LECCE-ROMA 0-0

La Roma rallenta la sua corsa verso la Champions League, il Bologna (quarto) ora è avanti di 5 punti e dietro rinviene l’Atalanta, a -2. Il Lecce compie un altro piccolo passo verso la salvezza, le quattro lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto non bastano per stare tranquilli, ma non sono nemmeno da disprezzare. A Via del mare sono mancati i gol, ma non le emozioni. I salentini avrebbero meritato qualcosa in più, ma anche la Roma ha avuto ( e fallito) le sue occasioni. De Rossi recrimina per un possibile rigore negato a Zalewky. Meglio i padroni di casa nel primo tempo, spesso al tiro: sempre attento Svilar; prima dell’intervallo una punizione rasoterra di Angelino ha scheggiato il palo. Nella ripresa una clamorosa occasione per parte, ma prima Dorgu poi Aouar – soli davanti al portiere avversario- non sono stati implacabili. Nel finale Lecce ancora pericoloso con Banda, Sansone e Oudin. Per come è andata la partita, alla Roma va bene il punto conquistato. Ma sul piano della prestazione la squadra di De Rossi (con Dybala in panchina fino a pochi minuti dalla fine) ha fatto registrare un passo indietro.


BOLOGNA-SALERNITANA 3-0

Sette vittorie nelle ultime otto partite: il Bologna non è un fuoco di paglia, la Champions League non è un’utopia, ma un obiettivo concreto. Quarto posto rafforzato, anche con una occhiata al terzo presidiato dalla Juventus che ha conservato solo due punti di vantaggio. La Salernitana sembra ormai rassegnata: cambiano gli allenatori, Colantuono è arrivato dopo Liverani, Filippo Inzaghi e Paulo Suousa, ma i risultati non cambiano. L’ultimo posto sembra ormai un dato di fatto, il dubbio sulla retrocessione riguarda non la sostanza, ma i tempi. I rossoblu hanno sbloccato la gara al quattordicesimo con un bel tiro di Orsolini; prima dell’intervallo il raddoppio di Saelemaekers. Ripresa senza storia e titoli di coda fatti partire dopo il tris di Lykogiannis.

CAGLIARI-VERONA 1-1

Chi avesse vinto questo scontro diretto avrebbe fatto un bel balzo verso la salvezza. Invece è uscito un pareggio, con le due squadre che fanno un piccolo passo in avanti ma che in sostanza lasciano tutto aperto. Cagliari e Verona restano appaiate a quota 27, con due punti di margine sul terzultimo posto. Nel primo tempo meglio gli ospiti, in vantaggio alla mezzora con un gol delizioso di Bonazzoli, un po’ d’esterno un po’ di tacco. All’intervallo qualche fischio per i sardi, che nella ripresa cambiano passo: il pareggio arriva al 74esimo con un tiro dal limite di Sulemana; nel finale Montipò decisivo nel negare il gol del sorpasso a Luvumbo.

SASSUOLO-UDINESE 1-1

Anche a Reggio Emilia la paura di perdere è stata più forte della voglia di vincere. Ne è uscito un pareggio equo, che sta meglio all’Udinese, visto che oggi i friulani sarebbero salvi con tre punti di vantaggio sul terzultimo posto. Il Sassuolo penultimo sperava di sfruttare questo scontro diretto per recuperare punti e posizioni. Emozioni concentrate nei minuti finali del primo con il botta e risposta che decide la gara: il Sassuolo si porta avanti con il ritorno al gol di Defrel, in tre minuti l’Udinese pareggia grazie al tocco sottoporta di Thauvin. Nella ripresa entrambe le squadre hanno cercato la vittoria e hanno anche costruito occasioni, ma il risultato non è più cambiato.



Argomenti

calcio
Champions
Inter-Empoli
Lecce-Roma
salvezza
scudetto
serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Roma e Atalanta in semifinale di Europa League, eliminato il Milan; in Conference avanti la Fiorentina

    Roma e Atalanta in semifinale di Europa League, eliminato il Milan; in Conference avanti la Fiorentina

  • Voto di scambio e corruzione, bufera sul centrodestra siciliano; tra gli arrestati anche il sindaco di Tremestieri Etneo

    Voto di scambio e corruzione, bufera sul centrodestra siciliano; tra gli arrestati anche il sindaco di Tremestieri Etneo

  • A Brescia nuova udienza per la riapertura del processo per la strage di Erba. Rosa e Olindo in aula

    A Brescia nuova udienza per la riapertura del processo per la strage di Erba. Rosa e Olindo in aula

  • Piano sicurezza alle OIimpiadi di Parigi, il presidente Macron conferma la cerimonia inaugurale sulla Senna

    Piano sicurezza alle OIimpiadi di Parigi, il presidente Macron conferma la cerimonia inaugurale sulla Senna

  • Via libera della Procura, possono essere celebrati i funerali delle vittime della strage nella centrale idroelettrica

    Via libera della Procura, possono essere celebrati i funerali delle vittime della strage nella centrale idroelettrica

  • Jannik Sinner parte bene nel torneo di Montecarlo, battuto senza problemi Sebastian Korda

    Jannik Sinner parte bene nel torneo di Montecarlo, battuto senza problemi Sebastian Korda

  • Centrale elettrica di Suviana, ridotte al minimo le speranze di trovare in vita i quattro superstiti

    Centrale elettrica di Suviana, ridotte al minimo le speranze di trovare in vita i quattro superstiti

  • Nel 2024 il marzo più caldo di sempre, aumenta la temperature globale; prepariamoci a una estate torrida

    Nel 2024 il marzo più caldo di sempre, aumenta la temperature globale; prepariamoci a una estate torrida

  • Le bellezze di Roma ospiteranno l'ultima tappa del Giro d'Italia, traguardo con il Colosseo sullo sfondo

    Le bellezze di Roma ospiteranno l'ultima tappa del Giro d'Italia, traguardo con il Colosseo sullo sfondo

  • Serie A, la Juve batte la Fiorentina, risorge il Napoli; cade l'Atalanta, colpo salvezza del Cagliari

    Serie A, la Juve batte la Fiorentina, risorge il Napoli; cade l'Atalanta, colpo salvezza del Cagliari