Calciomercato, Mandzukic e Meitè i rinforzi per il Milan, la Juventus pensa a Milik per giugno, Inter ferma

14 gennaio 2021, ore 15:35

Il Milan pensa a Meitè e Mandzukic per rafforzare la squadra; non si sblocca lo stallo tra il Napoli e Milik, l'attaccante polacco potrebbe andare alla Juventus a giugno; nessun investimento dell'Inter

Passano i giorni e il mercato non si accende. Era assolutamente prevedibile. Innanzitutto perché a gennaio non è semplice avvicinarsi a giocatori che stanno facendo bene, inevitabilmente si guarda a chi ha voglia di cambiare aria per rilanciarsi. Poi perché la pandemia ha appesantito notevolmente i conti delle società, che dunque non hanno la possibilità di forti investimenti. E allora si punta a prestiti e scambi; oppure si cerca il colpo con qualche giovane promessa, o ci si affida all’usato sicuro con cavalli di ritorno, che magari sono alla ricerca dell’ultimo contratto della carriera.

MILAN AL COMANDO

I rossoneri, già in testa alla classifica della serie A, sembrano molto attivi anche sul mercato. L’appetito vien mangiando: la scorsa estate la squadra non venne costruita per vincere subito, poi l’andamento della stagione ha proiettato il Milan in testa e a questo punto la dirigenza vuole crederci. E per Pioli sono in arrivo rinforzi. E’ quasi fatta per Meitè: centrocampista francese di 26 anni, ora gioca nel Torino, era già stato offerto al Milan un anno fa, ora il prestito si può concretizzare; Meitè è un vice Kessie, ma in questo periodo di emergenza centrocampo può essere utile anche al fianco dell’ivoriano. L’altro nome che circola in queste ore è quello di Mario Mandzukic. L’attaccante croato - scaricato l’anno scorso dalla Juve- ha dato la sua disponibilità per tornare in Italia dopo una parentesi decisamente poco brillante in Qatar; ora è svincolato, ha rifiutato altre offerte che non riteneva adeguate ma ora sembra pronto a dire sì: a quasi 35 anni non può certo puntare a un contratto a lunga gittata, ma si può trovare l’accordo per sei mesi, eventualmente da prolungare alla prossima stagione.

INTER IN VENDITA?

Il mercato dei nerazzurri è fermo. Lo ha fatto capire nei giorni scorsi l’amministratore delegato Giuseppe Marotta, sembra essersi rassegnato anche l’allenatore Antonio Conte. Dire che Suning ha messo la società in vendita pare una forzatura, però una base di verità c’è, si stanno cercando acquirenti o -se non altro- soci. Il Consiglio di Amministrazione dell’Inter si è riunito questa mattina, al termine è stato diffuso un comunicato per dire che “l'esercizio 2020/2021 si conferma impattato dagli effetti della pandemia da Covid-19, con una contrazione dei ricavi. Il CDA continuerà a supportare il management nella gestione societaria al fine di garantire la stabilità operativa e sportiva del Club". Una rassicurazione sulla solidità del club, ma anche una conferma che non verranno sborsati altri soldi.


Calciomercato, Mandzukic e Meitè i rinforzi per il Milan, la Juventus pensa a Milik per giugno, Inter ferma

IL CASO MILIK E LA JUVE

Non si sblocca la situazione di Arkadius Milik, prosegue il braccio di ferro con il Napoli. Uno stallo che non giova a nessuno: il giocatore è fermo e rischia di uscire dal giro, la società tiene fermo un suo capitale. Aurelio De Laurentiis non vuole concedere sconti, ma quando non si riesce a vendere forse è il caso di abbassare un po’ il prezzo. L’ultima trattativa è stata con l’Olympique Marsiglia, ma per ora non è andata a buon fine. E allora torna in lizza la Juventus, alla quale farebbe comodo un attaccante di scorta dotato di un certo spessore internazionale. L’operazione però sarebbe per giugno. Ai bianconeri piace anche Locatelli, ma il gioiello del Sassuolo interessa anche al Manchester City. E potrebbe avere un futuro in Inghilterra anche Rodrigo De Paul: l’argentino dell’Udinese piace al Liverpool 


Tags: affari, calcio, calciomercato, Inter, Juventus, Mandzukic, Milan, Milik, trattative

Share this story: