Campionato a rischio, intanto la Juventus torna in vetta

08 marzo 2020, ore 22:34

La serie A potrebbe fermarsi per il coronavirus, in campo i bianconeri battono l’Inter 2-0

FUTURO INCERTO

Il campionato è ripartito, ma non si sa per quanto. La situazione è fluida e precaria. Già oggi si è andati vicini alla sospensione della Serie A. Una soluzione caldeggiata dall’Associazione Calciatori e dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, secondo i quali non ha senso in questa fase così delicata mettere a rischio la salute di giocatori, allenatori e arbitri.

SPACCATURA

Sull’altro fronte ci sono i presidenti della Lega Serie A, spaventati dalla prospettiva di chiudere bottega, che si sono aggrappati al fatto che nel Decreto varato dal Governo ci sia scritto che le partite possono essere disputate, sia pur a porte chiuse. Il primo round lo hanno vinto i presidenti, ma il ministro Spadafora in serata ha definito irresponsabile questa decisione e si è detto pronto a intervenire. Martedì è previsto un nuovo vertice, e da questa riunione potrebbe arrivare la decisione di fermare il pallone. Almeno fino a quando l’emergenza coronavirus in Italia non sarà superata.

JUVENTUS IN VETTA

Nel frattempo la Juventus ha battuto l’Inter 2-0 nel deserto dell’Allianz Stadium. Partita equilibrata per quasi un’ora, poi il gol di Ramsey ha sbloccato i bianconeri che hanno raddoppiato con una perla di Dybala. Assente la reazione dell’Inter. La squadra di Sarri si riporta in testa alla classifica sorpassando la Lazio. MILAN ALLO SBANDO Le tensioni societarie, con l’addio al Boban, hanno ulteriormente zavorrato il Milan, battuto 2-1 a san Siro dal Genoa. Anche Ibrahimovic sembra aver mollato. Successo in trasferta anche della Spal, 1-0 al Tardini contro il Parma. Vittoria in rimonta per la Sampdoria, 2-1 sul Verona con doppietta di Quagliarella. 0-0 tra Udinese-Fiorentina, posticipo del lunedì sarà, anzi dovrebbe essere Sassuolo-Brescia.

Campionato a rischio, intanto la Juventus torna in vetta
Tags: Inter, Juventus, Serie A

Share this story: