Casamicciola, trovato il corpo dell’ultima dispersa. E’ la dodicesima vittima

06 dicembre 2022, ore 16:30

Le ricerche dei vigili del Fuoco non si sono mai fermate, nonostante il maltempo dei giorni scorsi l’abbia rese più difficili. Oggi il ritrovamento del corpo di una donna, con tutta probabilità di Maria Teresa Arcamone

Dieci giorni dopo, a Casamicciola, il fango ha restituito il corpo di una donna, si tratterebbe, anche se il cadavere deve essere ancora identificato, dell'ultima dispersa, Maria Teresa Arcamone. La donna si trovava nel parcheggio di via Santa Barbara sotto il fango indurito, in zona rossa. L’isola e in particolare le prime 3 famiglie delle vittime si preparano a dare l’addio ai propri cari, in forma privata e in momenti diversi. Domani a Lacco Ameno il funerale di Eleonora Sirabella e Salvatore Impagliazzo. Eleonora fu la prima vittima accertata il giorno dopo l'alluvione. Venerdì si svolgeranno, ad Ischia Porto, quelli di Maurizio Scotto Di Minico, della moglie Maria Giovanna e del piccolo Giovanni (di appena 21 giorni). Sabato quelli di Gianluca Monti, della moglie Valentina e dei tre figli Francesco, Michele e Mariateresa. Nei prossimi giorni intanto il fronte della frana sarà rilevato in tempo reale da un radar di ultima generazione che permetterà di tenere sotto controllo tutti i movimenti della zona interessata.

TROVATO DODICESIMO CORPO

I vigili del fuoco hanno rinvenuto pochi minuti fa, a Casamicciola Terme, il corpo di una donna. Si tratterebbe, anche se il cadavere deve essere ancora identificato, dell'ultima dispersa, Maria Teresa Arcamone. La donna si trovava nel parcheggio di via Santa Barbara sotto il fango indurito, in zona rossa. A questo punto non risultano altri dispersi.

Casamicciola, trovato il corpo dell’ultima dispersa. E’ la dodicesima vittima
PHOTO CREDIT: Fotogramma.it

CASAMICCIOLA, CON RADAR MONITORAGGIO IN TEMPO REALE DELLA FRANA

Nei prossimi giorni il fronte della frana di Casamicciola sarà monitorato in tempo reale da un radar interferometrico che permetterà di tenere sotto controllo tutti i movimenti della zona interessata dalla alluvione di sabato 26 novembre. Lo ha spiegato il professore Nicola Casagli, ordinario di Geologia applicata della Università di Firenze che sta collaborando con il commissariato per l'emergenza di Ischia. "Abbiamo visionato dall'alto tutti i luoghi dell'isola colpiti dagli smottamenti di questi giorni - ha detto - e tra un po’ effettueremo un sopralluogo via terra di quella principale a Casamicciola; posso dire che per le frane secondarie non servirà monitoraggio ma interventi rapidi".

Tags: Casamicciola, Fango, Frana, Ischia, Vittima

Share this story: