Caso Diciotti, Conte, io responsabile e Salvini attua indirizzo

 07 febbraio 2019

Il presidente del Consiglio lo ha scritto nella memoria inviata ai membri chiamati a decidere sul caso Diciotti

Nel documento allegato alla memoria, presentata dal vicepremier Salvini sul caso Diciotti, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha specificato di aver condiviso la linea politica sull’immigrazione. "Sento il dovere di precisare che le determinazioni assunte in quell'occasione dal ministro dell'Interno sono riconducibili a una linea politica sull'immigrazione che ho condiviso nella mia qualità di presidente nel Consiglio con i ministri competenti, in coerenza con il programma di governo", ha scritto Conte. La memoria è composta da 23 pagine, 16 su carta intestata del ministero dell'Interno, più la memoria di Conte in quattro pagine e quella di Di Maio e Toninelli di 3 pagine. Il plico è stato appena ricevuto dai membri della giunta delle elezioni e delle immunità, chiamati a decidere sul caso Diciotti. Il presidente del Consiglio ha inoltre aggiunto che "le azioni poste in essere dal ministro dell'Interno si pongono pertanto in attuazione di un indirizzo politico-internazionale, che il Governo da me presieduto, ha sempre coerentemente condiviso fin dal suo insediamento. Di questo indirizzo, così come della politica generale del Governo, non posso non ritenermi responsabile, ai sensi dell'articolo 95 della Costituzione".​
Caso Diciotti, Conte, io responsabile e Salvini attua indirizzo

Share this story: