David di Donatello 2021 si riparte dal vivo. Mattarella: la Cerimonia del David è un segnale di ripartenza e speranza

11 maggio 2021, ore 16:00

La 66esima edizione del premio si svolgerà, questa sera, in presenza tra gli studi Fabrizio Frizzi e il Teatro dell’Opera di Roma. In attesa di scoprire a chi saranno assegnati i 22 David di Donatello, il David alla Carriera andrà a Sandra Milo, i due David Speciali a Monica Bellucci e Diego Abatantuono e il David dello Spettatore a Tolo Tolo di Checco Zalone. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato in Quirinale alcuni candidati “La cerimonia del David di Donatello è segnale di ripartenza e speranza”

Nel salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale, si è tenuta, questa mattina, la cerimonia di presentazione dei candidati ai Premi 'David di Donatello' per l'anno 2021. Si ricomincia dal vivo, dopo l’edizione a distanza dell’anno scorso in piena pandemia. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha incontrato alcuni dei candidati all’ambito premio lo ha sottolineato "Il David scandisce una festa importante per il nostro Paese. L'anno scorso non e' stato possibile svolgere questa cerimonia, quest'anno averla potuto svolgerla rappresenta un segnale di ripartenza e di speranza".

IL DOMANI DEL CINEMA SARÀ CERTAMENTE BELLO

L'industria del cinema e dell'audiovisivo rappresenta, ha aggiunto il Capo dello Stato Mattarella, un "patrimonio che appartiene a tutti gli italiani, è un bene indivisibile. Siamo però di nuovo chiamati a ripartire, non solo a proseguire e avvertiamo il senso di una missione comune. Tutti concordano che dopo il covid non torneremo alla realtà di prima ma ci troveremo in scenari nuovi. Adesso le sale ripartono. Le sale del cinema sono un luogo prezioso per la vita delle città, così come i teatri, i musei e tutti i luoghi della cultura. È giusto che le istituzioni vi sostengano in questa sfida. Istituzioni e operatori uniti nell'obiettivo di rafforzare le produzioni nazionali. Il domani del cinema sarà certamente bello".

ALLE SPALLE MESI DIFFICILI, MA LA TRAVERSATA DEL DESERTO STA FINENDO

Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini nel suo intervento ha parlato dei mesi difficili e complicati affrontati dal cinema ma ha anche rivendicato come l’Italia sia riuscita a garantire le produzioni con protocolli sanitari. “Premiare la filiera del cinema da parte dei David è qualcosa di significativo. Spero che questa traversata del deserto stia finendo. È iniziato un percorso che ci porterà all'uscita'' ha aggiunto Franceschini.


David di Donatello 2021 si riparte dal vivo. Mattarella: la Cerimonia del David è un segnale di ripartenza e speranza

DAVID DI DONATELLO

Si tratta del più importante riconoscimento cinematografico italiano, ogni anno assegnato dall’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera De Tassis. Tra le grandi onorificenze il David alla Carriera andrà a Sandra Milo, i due David Speciali a Monica Bellucci e a Diego Abatantuono e il David dello Spettatore a Tolo Tolo di Checco Zalone. Laura Pausini dal Teatro dell’Opera di Roma, canterà una versione inedita di Io sì (Seen), il brano scritto insieme a Niccolò Agliardi e Diane Warren che le ha fatto vincere il Golden Globe e le ha fatto sfiorare l’Oscar.





Tags: cinema, Dario Franceschini, David di Donatello, Quirinale, Sergio Mattarella

Share this story: