Enrico Letta in diretta questa mattina su RTL 102.5: “La notizia di Brusca è stato un pugno nello stomaco; la Lega ha bocciato la nostra proposta e ci ha lasciati soli”

01 giugno 2021, ore 10:30

Il segretario PD, è stato ospite questa mattina in diretta su RTL 102.5 nel programma Non Stop News condotto Da Giusi Legrenzi ed Enrico Galletti

Il rilascio del boss Brusca

“È stato un pugno nello stomaco, resti senza fiato e ti chiedi come sia possibile, però ho letto le parole di Maria Falcone che sono parole importanti, ci dice a tutti che ‘quella legge l’ha voluta anche mio fratello’, quella legge che ha consentito tanti pentimenti e tanti arresti e di scardinare tutte quelle attività criminali e mafiose che tanto male hanno fatto al nostro paese”.


Il confronto con la Lega

“Si farà un confronto con la Lega e con gli altri partiti della maggioranza su come far sì che i lavoratori italiani vivano la ripartenza della nostra economia in una situazione in cui sono stati protetti dal blocco dei licenziamenti, ma solo una parte dei lavoratori, perché tanti altri hanno perso il loro posto di lavoro, per un mercato di lavoro ormai troppo precario. Il mio punto di critica nei confronti di Salvini si riferisce al blocco dei licenziamenti che noi volevamo prorogare, soprattutto per i settori che sono più colpiti, e su questa proposta Salvini, la Lega a il consiglio dei Ministri ci ha lasciato soli, adesso invece Salvini interviene dicendo ‘no ma adesso forse potremmo fare…’. Noi siamo per la linearità, il problema è come aiutare i lavoratori, noi avevamo individuato una strada, la Lega ce l’ha bocciata, vediamo se adesso ci sono altre proposte, noi siamo sempre disponibili nei confronti dei lavoratori e delle imprese perché questa ripartenza è utile per tutti”.


La tassa di successione

“In Italia la tassa di successione c’è in maniera minimale e io trovo abbastanza incredibile che in Italia non ci sia e soprattutto per i patrimoni più ricchi, non c’è sudore a ereditare patrimoni milionari, è questione di fortuna o sfortuna di nascere in una famiglia ricca o povera. Non deve essere uno scandalo l’idea di reintrodurre una tassa di successione per i patrimoni plurimilionari, riguarda l’1% del paese e mi ha molto colpito che una parte del restante 99% si sia scandalizzata all’urlo di ‘basta tasse’, se si immette una giusta forma di contribuzione da parte dei più ricchi e aggiungo che i proventi di questo contributo li vorrei finalizzare ai diciottenni perché sono stati, soprattutto in questa fase, marginalizzati e bistrattati e si sono sacrificati per salvare migliaia di anziani che sono stati fortemente colpiti dal Covid, li abbiamo chiusi in casa e costretti ad un anno e mezzo di fatica psicologica”.


I vaccini in vacanza

“Penso che appena si riduce la pressione, la vicenda dei vaccini possa essere affrontata con minore fatica rispetto a come oggi è vista: nell’arco di un mese, un mese e mezzo la situazione avrà meno pressione, io mi fido del generale Figliuolo e del Ministro Speranza, credo che abbiano fatto un ottimo lavoro e sapranno trovare la migliore soluzione”.


Enrico Letta in diretta questa mattina su RTL 102.5:
Enrico Letta: il mio libro "anima e cacciavite"
Tags: BRUSCA, ENRICO LETTA, RTL 102.5, VACCINI

Share this story: