F1, Sergio Perez vince il Gran Premio d'Azerbaijan davanti a Verstappen, terzo Leclerc

F1, Sergio Perez vince il Gran Premio d'Azerbaijan davanti a Verstappen, terzo Leclerc

F1, Sergio Perez vince il Gran Premio d'Azerbaijan davanti a Verstappen, terzo Leclerc


Doppietta Red Bull a Baku, con il messicano che si ripete dopo la vittoria della sprint race, primo podio in stagione per la Ferrari di Leclerc

Doppietta Red Bull nel Gp Azerbaigian sul circuito cittadino di Baku. A vincere è Sergio Perez davanti al campione del mondo e compagno di squadra Max Verstappen. Terzo gradino del podio, primo per la Ferrari in stagione, per Charles Leclerc, dopo  la pole ed il secondo posto nella sprint di sabato. Quarto posto per l'Aston Martin di Fernando Alonso e quinta l'altra rossa di Carlos Sainz, seguita dalla Mercedes di Lewis Hamilton, l'Aston Martin di Lance Stroll e l'altra Mercedes di George Russell. Chiudono la top ten Lando Norris e Yuki Tsunoda.  Per Perez è la sesta vittoria in carriera, mentre per la scuderia austriaca si tratta della terza doppietta su quattro appuntamenti stagionali e la 25esima nella storia. Terzo posto per la Ferrari di Charles Leclerc, che era riuscito a tenere tutti dietro in partenza davanti alle Red Bull di Verstappen e Perez per podi cedere il passo ad entrambi dopo pochi giri. All'11 giro De Vries finisce a muro con l'AlphaTauri con l'ngresso della Safety Car, proprio mentre Verstappen, leader della corsa in quel momento, si era fermato per la prima sosta. La classifica quindi cambia con Perez e Leclerc che approfittano per una sosta veloce, e superano l'olandese. Alla ripartenza dalla safety-car però Verstappen sorpassare nuovamente la Ferrari del monegasco, con Alonso che riesce ad avere la meglio sull'altra rossa di Sainz. Da qui alla fine la classifica in vetta non cambia tranne nella lotta per il punto addizionale per il giro veloce  che va alla Mercedes di George Russell.


Le parole dei protagonisti

Soddisfatto il vincitore Sergio Perez: "Oggi ha funzionato tutto bene per noi. Abbiamo superato in fretta Leclerc, e abbiamo messo pressione su Verstappen, abbiamo avuto meno degrado rispetto a lui nel primo stint. Si era messa bene per noi fin da subito da quel punto di vista. Dopo la safety car è stata un'altra gara sulle gomme dure. Eravamo molto vicini con Max, abbiamo spinto entrambi al massimo ed entrambi abbiamo sfiorato i muri un paio di volte. Il modo in cui Max mi ha messo pressione per tutta la gara mi ha reso la vita difficile, ma siamo riusciti a tenerlo sotto controllo. Tocco al muro? Ho avuto fortuna, l'anteriore destra ha retto" Secondo e deluso il campione del mondo in carica, Max Verstappen: "Ho avuto sfortuna con la Safety Car, poi ho spinto per cercare di stare vicino a Perez, e per entrare nella zona Drs. Le gomme però si surriscaldavano, perché cercavo di seguire Checo. Anche con il bilanciamento faticavo a restare regolare. Ho giocato un po' con gli strumenti che avevo a disposizione e alla fine ho trovato una soluzione che andava meglio, ma era troppo tardi. Ci sono tante cose da imparare da questa gara, alla fine è un buon risultato per il team. Tensione nel team? La stagione è lunga, ci sono ancora tante cose da imparare. Baku è molto diversa da Miami, che a sua volta sarà diversa dalle altre piste. Bisogna continuare a imparare. Non si può essere perfetti, ci sono dei giorni in cui devi imparare. Ho sfiorato i muri in qualche giro, ma è quello che succede nelle piste cittadine". Primo pdio stagionale per la Ferrari, con Charles Leclerc che ha chiuso terzo: "La Red Bull è di un'altra categoria quando si tratta della gara, il nostro miglior giro in qualifica ci ha permesso di partire davanti ma loro hanno molto di più per quanto riguarda il passo e ci hanno superato subito. Hanno trovato qualcosa che a noi ancora manca, ma stiamo lavorando tanto per migliorare e già oggi c'è stato miglior feeling con la monoposto. Non sappiamo quanto ci siamo avvicinati, vedendo il distacco alla fine è probabile che loro non abbiano spinto al 100%. Oggi anche l'Aston Martin era più veloce. Alonso ha spinto. Sapevo quali fossero le sue intenzioni: lui cerca sempre di gestire le gomme a inizio stint e spingere alla fine. Io ho cercato di fare la stessa cosa. E' arrivato vicino ma non abbastanza".



Argomenti

Azerbaijan
Baku
F1
Ferrari
Red Bull

Gli ultimi articoli di Andrea Salvati

  • Europei 2024, Italia-Albania 2-1

    Europei 2024, Italia-Albania 2-1

  • Europei 2024, nella partita d'esordio la Germania batte la Scozia 5-1

    Europei 2024, nella partita d'esordio la Germania batte la Scozia 5-1

  • Genova, coppia aggredita a colpi di roncola dall'ex fidanzato della figlia

    Genova, coppia aggredita a colpi di roncola dall'ex fidanzato della figlia

  • Roma, uomo investe un cinghiale e muore

    Roma, uomo investe un cinghiale e muore

  • Precipita un deltaplano, 2 morti in provincia di Pisa

    Precipita un deltaplano, 2 morti in provincia di Pisa

  • Serie A, Atalanta-Torino 3-0, Napoli-Lecce 0-0, Empoli-Roma 2-1, Frosinone-Udinese 0-1, Lazio-Sassuolo 1-1, Verona-Inter 2-2

    Serie A, Atalanta-Torino 3-0, Napoli-Lecce 0-0, Empoli-Roma 2-1, Frosinone-Udinese 0-1, Lazio-Sassuolo 1-1, Verona-Inter 2-2

  • L'Atalanta vince l'Europa League, battuto il Bayer Leverkusen 3-0

    L'Atalanta vince l'Europa League, battuto il Bayer Leverkusen 3-0

  • Gerard Depardieu aggredisce il fotoreporter Barillari

    Gerard Depardieu aggredisce il fotoreporter Barillari

  • Neonato trovato morto su una nave da crociera, accusata la madre

    Neonato trovato morto su una nave da crociera, accusata la madre

  • Serie A, Sassuolo-Cagliari 0-2, Udinese-Empoli 1-1, Monza-Frosinone 0-1, Inter-Lazio 1-1, Roma-Genoa 1-0

    Serie A, Sassuolo-Cagliari 0-2, Udinese-Empoli 1-1, Monza-Frosinone 0-1, Inter-Lazio 1-1, Roma-Genoa 1-0