Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Strasburgo, spari al mercatino di Natale, 4 morti e 9 feriti, l'attentatore un 29enne radicalizzato, è asserragliato, scontro a fuoco con la Polizia
- Francia: Strasburgo, presidente Parlamento Europeo Tajani, attacco in diverse zone, gli eurodeputati al sicuro
- Roma: incendio in un deposito di rifiuti sulla via Salaria, gli inquirenti non escludono il dolo o il sabotaggio, non ci sarebbero pericoli per la popolazione
- Roma: manovra economica, domani, a Bruxelles, vertice Conte-Juncker, oggi il premier ha riferito alle Camere
- Israele: ministro dell'interno Salvini, Hezbollah terroristi, Ministero Difesa, parole preoccupanti
- Roma: Valentino Talluto condannato in appello a 22 anni, il 34enne accusato di aver contagiato volontariamente 32 donne con il virus dell'Aids
- Kenya: arrestato uno dei tre rapitori di Silvia Romano, è caccia agli altri due sequestratori, non ci sono notizie certe della cooperante italiana
- Milano: un maestro di 46 anni colpito con due pugni dallo zio di un alunno, è accaduto durante un colloquio sul rendimento scolastico
- Calcio: Champions League, Inter-PSV Eindhoven 1-1 e Liverpool-Napoli 1-0, Inter e Napoli eliminate
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 novembre 2018

Gianluca Vialli racconta la sua lotta contro il cancro

L'ex attaccante ha raccontato al Corriere della Sera del nuovo libro, scritto per aiutare gli altri, e della grande amicizia con Roberto Mancini

Uscirà domani il nuovo libro con cui Gianluca Vialli ha scosso il mondo del calcio e non solo. “Goals: 98 storie + 1 per affrontare le sfide più difficili” è stato scritto da Vialli per aiutare le persone a trovare la giusta strada. In una lunga intervista al Corriere delle Sera, l’ex attaccante di Sampdoria e Juventus ed ex allenatore del Chelsea, racconta la sua lotta contro il cancro: “Ne avrei fatto volentieri a meno. Ma non è stato possibile. E allora l’ho considerata semplicemente una fase della mia vita che andava vissuta con coraggio e dalla quale imparare qualcosa”. Il libro arriva dopo difficili e lunghi mesi di cure – “Ora sto bene, anzi molto bene” dice Vialli, pur non avendo ancora la certezza di “come finirà la partita”. Non potevano mancare i ricordi del glorioso passato da calciatore e soprattutto del primo e unico scudetto della storia del Doria a Genova, dove con Roberto Mancini formava una coppia formidabile, fuori e dentro il campo – “siamo più che amici, fratelli.” ha concluso Vialli.

Gianluca Vialli racconta la sua lotta contro il cancro