Iannone chiede uno sconto sulla squalifica, ma l'agenzia antidoping va al contrattacco e chiede 4 anni di stop

09 giugno 2020, ore 22:11

Il centauro dell’Aprilia ha presentato ricorso contro lo stop di 18 mesi, ma la Wada è andata al contrattacco e ha chiesto una squalifica di quattro anni

Contropiede dell’antidoping

Non è un momento facile per Andrea Iannone, si complica il suo ritorno alle gare. La strada ora appare in salita, sullo sfondo resta la vicenda doping che lo ha travolto nei mesi scorsi. Il centauro dell’Aprilia aveva presentato ricorso al TAS, il Tribunale di Appello Sportivo, con sede a Losanna, in Svizzera; Iannone si opponeva alla squalifica di 18 mesi che gli era stata inflitta perché trovato positivo al drostanolone. Il controllo era scattato al termine del Gran Premio della Malesia, disputato sul circuito di Sepang il 3 novembre scorso. Ma la Wada, che è l’agenzia mondiale per la lotta al doping, è andata al contrattacco sostenendo che la squalifica di diciotto mesi è troppo morbida. Quindi non va accorciata, ma addirittura allungata. E ha chiesto che la pena sia di quattro anni.

Carriera a rischio

La decisione finale dovrebbe arrivare entro l’estate, probabilmente ad agosto, ma per il trentenne pilota italiano potrebbe arrivare una sentenza tale da spezzare definitivamente la sua carriera. L’Aprilia si sta organizzando di conseguenza, ipotizzando di dover fare a meno di Andrea Iannone: proprio oggi ha annunciato di aver prolungato il contratto dello spagnolo Aleix Esparago fino alla fine del 2022. Molto probabilmente al suo fianco all’inizio di questa stagione ci sarà il collaudatore Bradley Smith, mentre per il 2021 la scuderia di Noale sta puntando Danilo Petrucci.

Iannone chiede uno sconto sulla squalifica, ma l'agenzia antidoping va al contrattacco e chiede 4 anni di stop

Corse e Gossip

Andrea Iannone, nato a Vasto -in Abruzzo- il 9 agosto 1989, ha cominciato a gareggiare in moto a quindici anni, prendendo parte al campionato italiano velocità. Nel 2013 è approdato nella Moto GP, la classe regina dove ha corso in sella alla Ducati, alla Suzuki e all’Aprilia. Soltanto una delle sue tredici vittorie in carriera è arrivata in Moto GP. Ma il centauro abruzzese è spesso finito in prima pagina grazie al gossip: in curriculum ci sono Giulia De Lellis e Cristina Buccino; ma la sua storia più seguita, fotografata, chiacchierata è stata quella con la focosa argentina Belen Rodriguez. Ora è finita, anche se erano circolate voci di un ritorno di fiamma. Notizia smentita e superata da una nuova indiscrezione: nelle ultime ore Iannone, uno da tante feste e pochi libri, ha pubblicato una foto che lo ritrae in una posa piuttosto intima con una delle gemelle influencer Jas & Jay. Sono le figlie del cantautore Carlo Gigli, qualcuno le conosce perché hanno partecipato alla trasmissione tv della Rai Mezzogiorno in famiglia. Il fatto è che le due ragazze sono praticamente identiche, la foto è piuttosto sgranata e non si capisce bene quale delle due sia. Il popolo del gossip attende chiarimenti.  

Tags: belen, doping, iannone, squalifica

Share this story: