L'addio di Allegri alla Juventus, sono stati 5 anni straordinari

 18 maggio 2019

In una conferenza stampa congiunta con il presidente Agnelli le motivazioni del divorzio

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, e l'allenatore Massimiliano Allegri, in una conferenza stampa congiunta, a Torino, hanno spiegato le motivazioni che hanno portato al divorzio tra i due. Il numero uno bianconero ha ringraziato il tecnico toscano per l'esperienza alla Juventus. "Sono qui per celebrare Allegri che ha scritto la storia della Juventus", ha affermato Agnelli,"ho trovato un amico, sono stati 5 anni bellissimi, ma era il momento giusto per chiudere un ciclo. Solo il futuro ci dirà se è stata la scelta corretta". Sulla stessa linea Massimiliano Allegri che ha ringraziato tutti i giocatori,  tra l'altro presenti in conferenza stampa, l'ambiente e la società. "E' stato giusto lasciarsi nel migliore dei modi", ha concluso, commosso, l'allenatore dei bianconeri. Nessun accenno, infine, a chi sarà il sostituto di Allegri in panchina, nella prossima stagione. "Un allenatore ci sarà", ha precisato Agnelli, "ma, per ora, non risponderò a nessuna domanda su questo argomento". Lo stesso presidente della Juventus ha consegnato una maglia della squadra ad Allegri con la scritta "History Alone" e il numero 5, gli scudetti vinti nell'era del tecnico toscano.
L'addio di Allegri alla Juventus, sono stati 5 anni straordinari

Share this story: