L’Estetista Cinica a RTL 102.5: “Non incolpo mai chi sbaglia in buona fede, ma è anche colpa mia perché non ho controllato"

09 febbraio 2022, ore 09:41 , agg. alle 10:19

Cristina Fogazzi, alias l’Estetista Cinica, è stata ospite questa mattina in Non Stop News con Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro

Cristina Fogazzi, alias l’Estetista Cinica, è stata ospite questa mattina in Non Stop News e ha parlato della vicenda che l’ha vista protagonista nelle ultime ore.

COSA È SUCCESSO?

Sul mio e-commerce da due anni c’è un accumulo di punti che si traduce in premi (accappatoi, tazze, borse della palestra). Dopo l’ultimo Black Friday la quantità di oggetti accumulati per far fronte a tutti i punti era diventata ingestibile dal punto di vista logistico”, ha raccontato Cristina Fogazzi. “Perciò abbiamo pensato di dare la possibilità di convertire questi premi in denaro da spendere sul sito”. Cosa è successo? “Nel fare questa conversione si è perso uno zero: cioè anziché convertirli a cinque centesimi sono stati convertiti a cinquanta centesimi. Durante il mese di gennaio le persone hanno speso questi soldi per un totale di quattrocentosettanta mila euro, a fine mese la nostra amministrazione ci ha fatto rendere conto di questo errore”, ha detto Cristina Fogazzi.
Il tema reale, però, è che “i punti in totale in possesso delle persone che acquistano sul sito sono dieci milioni, ovvero cinque milioni di euro”, ha spiegato l’Estetista Cinica. “Il rischio preciso a cui andavamo incontro era una crisi di liquidità nella cassa dell’azienda”.

LE CONSEGUENZE PER CHI HA SBAGLIATO

Noi siamo un’azienda molto giovane, siamo cresciuti tantissimo. La colpa è di un’azienda giovane che non ha avuto neanche il tempo di strutturarsi”, ha raccontato Cristina Fogazzi. “Premesso che non incolpo mai chi sbaglia in buona fede, ma è anche colpa mia visto che non ho controllato”.

LA LEZIONE CHE L’ESTETISTA CINICA HA IMPARATO

Più che aver imparato una lezione questa storia ha portato alla luce il fatto che stavamo tutti facendo un gioco molto più grosso per il quale non eravamo completamente preparati, lo sapevamo”, ha raccontato la Fogazzi. “Su alcune cose siamo stati bravissimi, ma è ovvio che non tutte le parti dell’azienda si sono strutturate abbastanza velocemente. Questo lo sapevamo e questa cosa ce l’ha ribadito”.
Ho ricevuto una valanga di affetto. Chi ha usufruito di questi punti voleva ridarli indietro. Lo hanno fatto anche le associazioni benefiche”, ha concluso l’Estetista Cinica.


L’Estetista Cinica a RTL 102.5: “Non incolpo mai chi sbaglia in buona fede, ma è anche colpa mia perché non ho controllato"
Cristina Fogazzi: l’estetista cinica ed il caso degli sconti
Tags: Cristina Fogazzi, L'Estetista Cinica, Non Stop News

Share this story: