L'ultimo saluto al Papa emerito, Benedetto XVI, in piazza San Pietro, fedeli commossi, l'omaggio di Bergoglio

05 gennaio 2023, ore 13:28 , agg. alle 13:46

Papa Francesco che ha celebrato la prima parte del rito funebre si è trattenuto in preghiera prima che il feretro lasciasse la piazza. Toccante il bacio alla bara di Padre Georg Gaenswein, il segretario personale di Ratzinger

L'omelia di Papa Francesco

"Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell'udire definitivamente e per sempre la sua voce". L'omelia pronunciata da Papa Francesco nella celebrazione delle esequie del Papa emerito contiene una sola volta il nome da pontefice di Ratzinger, ma i richiami alla sua personalità e alle caratteristiche del suo ministero sono tanti. Bergoglio ha descritto la dedizione orante di Ratzinger, la sua mitezza,"capace di capire, di accogliere, sperare e scommettere al di là delle incomprensioni che ciò può suscitare". La dedizione di Papa Benedetto XVI è stata sottolineata in più punti, in particolare quando Bergoglio ha fatto riferimento all'esortazione apostolica Gaudete et exsultate - nella testimonianza feconda di coloro che, come Maria, ha detto il Papa, rimangono in molti modi ai piedi della croce, in quella pace dolorosa ma robusta che non aggredisce né assoggetta. Affidando il Papa emerito a Dio, Bergoglio ha ricordato la sapienza, delicatezza e dedizione elargite da Ratzinger nel corso degli anni.


Affetto e commozione per Ratzinger

In piazza San Pietro sin dalle prime ore della mattinata tantissimi i fedeli che si sono sottoposti al passaggio obbligato dei varchi per accedere nel perimetro del colonnato e da qui assistere al rito funebre. La sala stampa vaticana, riferendo stime della Gendarmeria, ha parlato di 50 mila persone presenti. Un lungo applauso ha sottolineato l'arrivo del feretro per la messa, accompagnato dallo sventolio di bandiere della Baviera e della Germania. Mentre altri momenti di grande impatto emotivo sono stati quelli del raccoglimento in preghiera sul feretro da parte di Papa Francesco, alla fine del rito, e il bacio alla bara di don Georg Gaenswein, segretario personale di Ratzinger, che ha salutato così per sempre il Papa emerito. 


La delegazione italiana

Politica italiana in prima fila.  Poco dopo le nove il Capo dello Stato Sergio Mattarella, in delegazione con la figlia Laura e in compagnia del segretario generale alla presidenza Ugo Zampetti, si è seduto dietro le transenne in piazza San Pietro. Mattarella è stato raggiunto dal premier Giorgia Meloni, avvolta in un grande scialle, per coprirsi dal freddo. Meloni ha preso posto alla destra del capo dello Stato, con cui ha scambiato alcune battute, prima dell'inizio delle esequie. 

L'ultimo saluto al Papa emerito, Benedetto XVI, in piazza San Pietro, fedeli commossi, l'omaggio di Bergoglio
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Le altre delegazioni

Il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier, accompagnato dalla moglie Elke Buedenbender,  ha guidato invece l'altra delegazione ufficiale  quella proveniente dalla Germania. Tante invece le presenze tra Capi di Stato e di Governo e  dei membri di diverse famiglie reali europee. Nel settore della delegazione italiana spiccava l'ex premier Mario Draghi, cappotto nero e sciarpone blu, che prima dell'inizio della cerimonia si e' intrattenuto a parlare con il ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti. Presenti, tra gli  altri, il presidente della Camera Lorenzo Fontana e i ministri Gennaro Sangiuliano, Carlo Nordio, Anna Maria Bernini e Guido Crosetto, con il senatore Maurizio Gasparri. Tra gli altri anche il presidente polacco Andrzej Duda, quello portoghese, Marcelo Nuno Duarte Rebelo De Sousa e il presidente della Lituania Gitanas  Nauseda. In prima fila anche la regina di Spagna Sofia, in cappotto nero e orecchini di perle. La Casa Savoia era rappresentata da Clotilde e Vittoria.


Presenti anche diversi leader religiosi

Numerosi i leader religiosi: il metropolita della chiesa russa Antonij di Volokolamsk e una delegazione del Patriarcato  ortodosso di Costantinopoli, una delegazione della comunità ebraica di Roma, il presidente dell'Ucoi Yassine Lafram e il vicepresidente della Coreis Yahya Pallavicini. Forte infine la  presenza degli ecclesiasti arrivata dal Paese di Benedetto, la Germania.

Tags: BenedettoXVI, Papaemerito, Vaticano

Share this story: