La grande rock band dei Rolling Stones è pronta a fare il suo debutto televisivo: in arrivo una serie tv che racconta la loro incredibile carriera

13 dicembre 2020, ore 14:47 , agg. alle 14:41

La rock band inglese sarà protagonista di una serie biopic che avrà come sceneggiatore il celebre scrittore Nick Hornby e racconterà la loro incredibile ascesa al successo

Anche i Rolling Stones avranno la loro miniserie

I Queen con Bohemian Rapsody, i Beatles con Yesterday, Elton John con Rocket Man e i Motley Crue con The dirt. Tra le grandi personalità musicali inglesi a cui è stata dedicata una serie mancavano solo loro all’appello, ma adesso anche i Rolling Stones vedranno la loro storia immortalata sul piccolo schermo attraverso una produzione FX che avrà come sceneggiatore Nick Hornby, celebre scrittore, autore di Alta Infedeltà e di Un ragazzo. È quanto dichiarato da FX e dal suo presidente John Landgraf, il quale, durante Disney’s Investor Day ha assicurato che i lavori sono già iniziati e che la rete è pronta a confermare e produrre addirittura due stagioni. La miniserie, ancora senza titolo, sarà curata da una casa di produzione prestigiosa, la Left Bank Pictures, già dietro al successo di The Crown di Netflix e di Outlander di Starz. 

La possibile trama

La serie si preannuncia unica nel suo genere e davvero molto ambiziosa, focalizzata sul periodo di maggior successo della band inglese sin dagli albori nei primi anni ’60 con i loro primi lavori e tour. Sembra che il racconto possa arrivare fino alla metà degli anni ‘70, che coincide con le loro prime vere difficoltà come gruppo. Nello stesso periodo nacquero alcuni dei loro album più famosi: Their Satanic Majesties Request, Beggars Banquet, Let It Bleed, Sticky Fingers e Exile on Main Street. Raccontare con sole due stagioni l’intera storia di una band che conta all’attivo 28 album, con alcuni dei successi più importanti della storia della musica non soltanto rock, ma generale, e che conta circa 50 anni di attività sarebbe stato davvero complicato. Per questo è stato scelto di proporre soltanto un periodo limitato della loro carriera. Si tratta della prima volta in assoluto in cui i musicisti sono pronti a concedere l’autorizzazione all’utilizzo della propria musica e dei relativi diritti per una serie tv. C’è già stata però un’eccezione dal momento che il frontman nonché leader della band, Mick Jagger, già in passato ha collaborato con la produzione di Vinyl – drama che si svolge all’interno dell’ambiente musicale di New York durante gli anni ’70 con attori del calibro di Olivia Wilde e James Jagger, figlio di Mick, al fianco di grandissimi nomi come Martin Scorsese e Rich Cohen per la HBO.

 

Un gruppo in costante evoluzione

Gli Stones ultimamente hanno fatto molto parlare di sé per l’apertura e il potenziamento del loro flaghsip, inaugurato il 9 settembre, “RS No. 9 Carnaby”, nel cuore di Soho, al di 9 Carnaby Street, a Londra. Adesso per i fan di tutto il mondo sarà possibile fare un tour virtuale del negozio e acquistare il merchandising degli Stones. E questo dimostra che, nonostante la decennale carriera, le 250 milioni di copie vendute in tutto il mondo e nonostante il fatto di essere stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame e nella UK Music Hall of Fame, in realtà gli Stones siano uno gruppo ultra moderno e costantemente alla ricerca di nuove idee per evolvere e trasformarsi. Semplicemente unici, come sempre. 

 

La grande rock band dei Rolling Stones è pronta a fare il suo debutto televisivo: in arrivo una serie tv che racconta la loro incredibile carriera
Tags: band, Nick Hornby, rock, Rolling Stones , serie tv

Share this story: