La storia della promessa sposa bambina. Il tribunale l’ha tolta alla mamma

04 febbraio 2022, ore 08:00

Un matrimonio combinato dalla madre per la piccola che ha soltanto 12 anni. I suoi genitori sono separati e la bambina è stata salvata dal tempestivo intervento del padre

Ha soltanto 12 anni la bambina promessa in sposa a un ragazzo, un pakistano di 22 anni, fratello del nuovo compagno della madre, un'italiana originaria del Salento che, dopo essersi convertita all'Islam, si è sposata ed è tornata col marito a vivere in Germania. Dalla madre e dal suo nuovo compagno la piccola era stata convinta a indossare il velo, a portare un braccialetto con il Corano e lasciare che tutti i suoi spostamenti venissero tracciati. In questo paese inizia la storia della promessa sposa bambina ma quando i protagonisti, per motivi diversi sono rientrati in Italia il padre della dodicenne ha chiesto l’intervento delle autorità, i giudici hanno sospeso la potestà genitoriale della mamma che potrà vedere la figlia soltanto in ambiente protetto. Il provvedimento si basa sul concreto pericolo che la bambina potesse essere portata in Pakistan per sposarsi. Così il questore ha revocato il consenso all'espatrio e "congelato" la validità del passaporto, lei ora vive con il padre, i nonni e i due fratellini, spiegano i legali, va a scuola ed è al riparo da ogni pericolo.

La storia della promessa sposa bambina. Il tribunale l’ha tolta alla mamma
Tags: Bambina, Cronaca, Potestà genitoriale, Sposa bambina

Share this story: