Luca Zaia, governatore del Veneto, a RTL 102.5, "Non sono minimamente interessato alla leadership"

28 settembre 2020, ore 10:24

Il presidente della Regione Veneto, tra le più colpite dalla pandemia da Coronavirus, si è detto d'accordo con il leader della Lega Salvini sul tema Quota 100

Ospite  di RTL 102.5, Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, ha fatto subito chiarezza sul tema più discusso in queste ore, dopo che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha messo in forse il sistema pensionistico basato su Quota 100, come voluto dall'allora ministro Matteo Salvini, che minaccia battaglia: “Sono d’accordo con Salvini, questa ultima presa di posizione del Governo è il Festival dell’incoerenza. Si cambia facilmente idea, la coerenza è tutto nell’amministrazione”. Zaia, reduce dal trionfo elettorale delle recenti elezioni regionali, ha ribadito convinto le richieste della sua amministrazione al Governo: “Confermiamo quello che abbiamo chiesto e che è scritto nella Costituzione Italiana, siamo partiti da soli, siamo quelli che hanno dato vita a questo referendum che è stato approvato dalla Corte Costituzionale e oggi siamo in buona compagnia ci sono molte regioni, non è un fatto solo del Veneto. Rispondo con una citazione di un siciliano Don Sturzo che nel 1949 disse: “Sono unitario, ma federalista impenitente, l’autonomia è responsabilità, a Roma la vivono come una sottrazione di potere”. 

A proposito di un rinnovamento della classe politica, il Governatore della Regione Veneto ha le idee chiare: Penso che come nella vita e in qualsiasi attività umana siano poi le singole persone e i profili professionali che fanno la differenza, ci vogliono persone giuste nei posti giusti. E’ sicuramente fondamentale avere una preparazione per qualsiasi livello di Governo, che ti arriva con la gavetta, con l’esperienza: amministrare oggi è un’attività manageriale come tutte le altre. Ci sono state tante persone competenti che poi sono state definite incompetenti, quindi sono convinto che sia passato di tutto nella politica italiana. Poi c’è stata una fiammata di popolo che è stata interpretata dal Movimento 5 Stelle, che è stata quella dell’odio sociale, del distruggere tutto a prescindere e i risultati si vedono, in Veneto i 5 Stelle non esistono più”. 

Lega e leader 

Sul presunto dibattito all’interno del partito sulla leadership, Luca Zaia ha commentato: “Io sono un pragmatico e non sono minimamente interessato e considero una forma di patologia quella di cercare sempre il messia di turno. Io non ho la bacchetta magica, penso che ognuno debba occuparsi dell’incarico che gli è stato dato, a me è stato affidato il Veneto e ricordo che questo voto è dei veneti per il Veneto. Ci vuole coerenza l’ho detto in molti casi e penso che la mia storia personale lo dimostri. Ho il Veneto, punto”. 


Luca Zaia, governatore del Veneto, a RTL 102.5, "Non sono minimamente interessato alla leadership"

Reddito di cittadinanza

Circa le parole di Conte sul reddito di cittadinanza il Presidente Zaia ha commentato così: ”Come in tutte le cose ci sono dei principi fondanti come quello che tutte le persone in difficoltà vanno aiutate e poi ci sono le distorsioni, perché se tu devi dare soldi a qualcuno per stare sul divano a guardare la tv non va bene. Noi veneti siamo quelli che abbiamo avuto il minor accesso al reddito di cittadinanza e non è che non abbiamo i disoccupati, ma siamo convinti che quelle risorse vadano date alle imprese con l’obbligo di creare nuova occupazione. Su Tridico penso che io non sono contro ogni forma di meritocrazia, chi lavora deve essere pagato, però è vero che Tridico ha avuto un incarico con lo stipendio che gli era dovuto, e in questo momento non si può modificare lo stipendio. Tridico è quello che un mese e mezzo fa, ha sbandierato a tutti che c’erano politici italiani che hanno chiesto il bonus e stiamo ancora aspettando la lista degli amministratori e politici e non la sta divulgando e questo è grave”.

Luca Zaia: penso solo al Veneto e ai veneti. Giudizio severo sul presidente dell’Inps, Tridico

Il nostro editorialista, Davide Giacalone, in rassegna stampa è partito oggi dalle parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul reddito di cittadinanza. Il durissimo giudizio espresso dal capo del governo, secondo Giacalone, sono una buona notizia. Considerato che lo stesso editorialista non ha mai nascosto, negli anni, l’assoluta contrarietà alla misura, così come è stata concepita e varata in Italia. Un provvedimento esclusivamente assistenziale, ha fatto notare ieri anche lo stesso presidente Conte. Si attendono, ora, i provvedimenti successivi e soprattutto i correttivi. Si è parlato, poi, del caso Tridico: Davide Giacalone ha sottolineato come non sia scandaloso tanto il tema della cifra corrisposta al presidente dell’Inps, ma sconcertante come lui stesso abbia fatto precedentemente riferimento in più occasioni alla casta, finendo per apparire oggi molto simile proprio a coloro che aveva giurato di voler combattere. Ospite di non stop news, questa mattina, il presidente della Regione Veneto e trionfatore delle elezioni della scorsa settimana, Luca Zaia. Il governatore ha ribadito di essere impegnato esclusivamente sui problemi del Veneto, chiedendo maggiore autonomia subito e bollando il comportamento di Tridico, nella vicenda dell’aumento del suo stipendio. Da 22 anni Google è entrato nelle nostre vite. Abbiamo ascoltato, sul tema, il punto di vista di alcuni ascoltatori in diretta. Ci siamo occupati, ancora, del peso di Google della nostra vita e discusso dei temi dell’attualità economica con il direttore de Il Sole 24 Ore, Fabio Tamburini. Anche da quest’ultimo, durissime critiche all’atteggiamento del governo sul tema del reddito di cittadinanza. Infine, ospiti per parlare di sport, il direttore di Sky, Federico Ferri, e l’inviato speciale di RTL 102.5 per la MotoGP, Max Biaggi. Quest’ultimo ha sottolineato la bellezza di un anno in cui non c’è il dominatore del campionato mondiale, mentre Ferri ha giudicato la notizia più importante del weekend la vittoria in rimonta dell’Inter, sabato contro la Fiorentina. Non Stop News condotto da Fulvio Giuliani, Pierluigi Diaco e Giusi Legrenzi

Tags: Luca Zaia, Quota 100, RTL 102.5, Veneto

Share this story: