Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Strasburgo, spari al mercatino di Natale, 4 morti e 9 feriti, l'attentatore un 29enne radicalizzato, è asserragliato, scontro a fuoco con la Polizia
- Francia: Strasburgo, presidente Parlamento Europeo Tajani, attacco in diverse zone, gli eurodeputati al sicuro
- Roma: incendio in un deposito di rifiuti sulla via Salaria, gli inquirenti non escludono il dolo o il sabotaggio, non ci sarebbero pericoli per la popolazione
- Roma: manovra economica, domani, a Bruxelles, vertice Conte-Juncker, oggi il premier ha riferito alle Camere
- Israele: ministro dell'interno Salvini, Hezbollah terroristi, Ministero Difesa, parole preoccupanti
- Roma: Valentino Talluto condannato in appello a 22 anni, il 34enne accusato di aver contagiato volontariamente 32 donne con il virus dell'Aids
- Kenya: arrestato uno dei tre rapitori di Silvia Romano, è caccia agli altri due sequestratori, non ci sono notizie certe della cooperante italiana
- Milano: un maestro di 46 anni colpito con due pugni dallo zio di un alunno, è accaduto durante un colloquio sul rendimento scolastico
- Calcio: Champions League, Inter-PSV Eindhoven 1-1 e Liverpool-Napoli 1-0, Inter e Napoli eliminate
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
03 dicembre 2018

Manovra, Boccia all'attacco, gli alibi sono finiti

Il presidente di Confindustria: "Se il premier Conte non riesce a convincere i due vicepremier si deve dimettere”

Nel bel mezzo del confronto fra Roma e Bruxelles, gli industriali alzano la voce contro la legge di bilancio dell’esecutivo, e lo fanno da Torino, da una manifestazione a favore della Tav. il presidente di Confindustria Boccia dichiara che “la stagione degli alibi è finita, che non c’è nulla per la crescita, e che se il premier Conte non riesce a convincere i due vicepremier si deve dimettere”. anche la Banca d’affari Goldman Sachs paventa il rischio recessione per il nostro Paese. tutto mentre nel governo si tratta sul rapporto deficit/pil al 2%, ma il vicepremier Salvini a "Non Stop News" su RTL 102.5 dichiara che l’Europa non può chiederci l’1,9. L’approdo della manovra in aula slitta a mercoledì, intanto dentro gli emendamenti ecco la stretta sulle slot machine e la cancellazione del fondo riservato all’assistenza sanitaria per i migranti.

Manovra, Boccia all'attacco, gli alibi sono finiti