Nel 2020 il gennaio più caldo di sempre, ma sta per arrivare una ondata di gelo

05 febbraio 2020, ore 20:00

Le raffiche di vento di questi giorni hanno anticipato un brusco calo delle temperature

Per rispondere a chi sostiene che i cambiamenti climatici non esistono, un paio di giorni fa in Sardegna ma anche in Piemonte la temperatura ha toccato i 27 gradi, come se fossimo a maggio. Oggi dagli scienziati è arrivata la conferma: quello che ci siamo appena lasciati alle spalle, in Italia è stato il mese di gennaio più caldo di sempre. Battuto il primato che era stato stabilito nel 2016. Rispetto a trent'anni fa la temperatura è cresciuta in media di tre gradi centigradi. In alcune zone dell'Europa nord-orientale l'incremento medio è stato addirittura di sei gradi. Secondo il Copernicus Climate Change Service (C3), che ha condotto l'analisi insieme al Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (Ecmwf) per conto dell'Unione Europea, in Europa il gennaio 2020 e' stato meno piovoso della media, con l'eccezione della Norvegia e nelle regioni tra il nordest della Spagna e il sud della Francia. Al contrario, nell'emisfero sud del Pianeta diversi Paesi, tra cui l'Australia dell'ovest, il Madagascar e il Mozambico, hanno registrato piogge molto più frequenti della media. Per quanto riguarda i Poli, sia l'Artide che l'Antartide hanno dovuto fare i conti con coperture di ghiaccio sotto la media del periodo di riferimento. In tutto questo, in Italia proprio in queste ore sta arrivando una ondata di gelo, che sta provocando un brusco abbassamento delle temperature, che torneranno nelle medie stagionali. Freddo e neve sono state precedute da raffiche di vento forte, che negli ultimi due giorni ha provocato qualche disagio. 

Nel 2020 il gennaio più caldo di sempre, ma sta per arrivare una ondata di gelo

Share this story: