Parte lunedì 27 settembre la vendita libera per i biglietti della Nations League, negli stadi capienza al 50%

25 settembre 2021, ore 08:00 , agg. alle 11:29

Alla fase finale del torneo si giocherà a Milano e Torino, con l'Italia ci sono la Spagna, il Belgio e la Francia, Mancini in una intervista , speriamo di vincere ancora

Parte lunedì 27 settembre la vendita libera per i biglietti della Nations League, negli stadi capienza al 50%


Avra' inizio lunedi' 27 settembre alle ore 14, sul sito Uefa.com, la vendita libera dei biglietti per le finali di Nations League che si giocheranno dal 6 al 10 ottobre allo Stadio San Siro di Milano e allo Juventus Stadium di Torino. Le autorita' italiane hanno confermato una capienza del 50%. L'Italia giochera' contro la Spagna la prima delle due semifinali in programma mercoledi' 6 ottobre alle 20.45 a San Siro. L'altra semifinale e' invece quella tra Belgio e Francia, che si giochera' giovedi' 7 alle 20.45 a Torino. Le finali sono infine previste per domenica 10 ottobre: alle 15 quella per il terzo posto a Torino, alle 20.45 quella per il primo posto a Milano.


LE ISTRUZIONI PER ACCEDERE AGLI IMPIANTI

In una nota la Figc ricorda che "per accedere allo stadio, gli spettatori dai 12 anni in su saranno tenuti a presentare il Certificato Digitale Covid Ue, che attesti una delle tre seguenti condizioni: - Vaccinazione completa anti-Covid-19 con certificato del ciclo di vaccinazione completato e valido; - Recupero completo da Covid-19 negli ultimi sei mesi; Esito negativo di un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti la gara". Viene poi anche precisato che "i tifosi che viaggiano dall'estero dovranno rispettare le restrizioni e i requisiti di ingresso alla frontiera vigenti in Italia in quel momento. Non sono previste esenzioni per i possessori di biglietto".


MANCINI A TG POSTE “VOGLIAMO VINCERE ANCORA”

L'indimenticabile estate sportiva vissuta dagli italiani permette alla Nazionale Azzurra di guardare con ottimismo ai prossimi traguardi. Roberto Mancini, in un'intervista a tutto campo al TGPoste (visibile su www.postenews.it) ha commentato il trionfo a Euro2020 sottolineando che ''la cosa più bella è stata quella di aver reso felici tutti, indistintamente, dai più piccoli ai più grandi''. ''Credo - ha continuato il ct della Nazionale – che nello sport difficilmente gli italiani falliscono e quando c'è passione, quando ci sono momenti difficili, credo che noi riusciamo a dare il meglio''. Mancini ha poi commentato i prossimi impegni degli Azzurri: ''Un po' di scaramanzia ci vuole sempre, non possiamo fare come gli inglesi che si erano già tatuati le coppe'', ha aggiunto con una battuta. ''È un torneo importante - ha detto - e giocando in Italia speriamo di poterlo vincere. Poi a novembre ci saranno le ultime due partite di qualificazione a Qatar 2022. Dopo queste ultime partite potremo dire qualcosa''. Il ct della Nazionale ha infine rivolto un saluto ai dipendenti di Poste Italiane, azienda Top Sponsor della Figc che durante l'Europeo ha supportato gli Azzurri con diverse iniziative, una su tutte una maxi-bandiera tricolore che ha rivestito la facciata del grattacielo che ospita la sede centrale di Poste Italiane. ''Voglio dare un abbraccio a tutti (i dipendenti di Poste Italiane, ndr), visto che comunque si dedicano a noi portando la posta dappertutto. Auguro a loro di stare sempre bene e che siano felici''.

Tags: Italia, Mancini, Nations

Share this story: