Quota 100, è duello Renzi-Conte

 18 ottobre 2019

L’ex premier: “La cancelleremo”, il presidente del Consiglio: “No, è un pilastro”. I 5S: “Serve un vertice di maggioranza”

La manovra agita ancora la coalizione governativa, con il Movimento Cinque Stelle e Italia Viva che mirano a modifiche in Parlamento, e con in particolare i pentastellati che ritengono “opportuna la convocazione di un vertice per lavorare alle intese che ancora non ci sono, il movimento è decisivo in Parlamento”. Difatti, Matteo Renzi attacca soprattutto su Quota 100: "E' ingiusta, vogliamo cancellarla". Ma da Bruxelles al termine del Consiglio europeo replica direttamente il premier Giuseppe Conte: "E' un pilastro", quindi rassicura sui pagamenti digitali: andremo ad azzerare le commissioni o a ridurle sensibilmente". E gli stesi 5S con il viceministro allo Sviluppo economico Buffagni invitano l’ex premier a non fare il primo della classe ed evitare "una gara al rialzo perché si fa un danno al Paese", e sia il Pd con il Segretario Nicola Zingaretti sia Leu avvertono: “Guai a rimettere in discussione un testo già votato, guai a rimettere in discussione una ripartenza”. Domani la manifestazione di protesta unitaria del centrodestra in piazza San Giovanni a Roma, con Matteo Salvini che spiega che ci saranno gli italiani che non vogliono essere spennati
Quota 100, è duello Renzi-Conte

Share this story: