Regionali, per l'Umbria è gelo tra PD e Movimento 5 Stelle

 20 settembre 2019

Di Maio punta sul sindaco di Assisi, Stefania Proietti, ma i Dem dicono no

Proseguono dunque le tensioni nella nuova maggioranza. Soprattutto sull’alleanza, e di conseguenza anche sulla scelta del candidato comune alla presidenza della Regione Umbria. A chi come Alessandro Di Battista dice che è meglio non fidarsi dei Dem, “in quanto ipocriti”, il leader 5S Luigi Di Maio replica che la fiducia si dimostra, e che il banco di prova saranno subito il taglio dei parlamentari, e quindi la manovra economica autunnale. Dal Nazareno immediata e secca è stata la risposta: “Parole che sorprendono, noi lavoriamo per unire, non per dividere”. E proprio i 5s e i Dem sono ancora lontani sul candidato per le Regionali umbre, Di Maio vorrebbe il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, Zingaretti invece Andrea Fora, ex presidente della Confcooperative. E dire che la strada, fino a pochi giorni fa, sembrava in discesa. La condizione attorno alla quale Nicola Zingaretti e Di Maio si erano ritrovati è che si trattasse di un candidato civico, lontano dai partiti. Ma l'interpretazione di questo profilo ha generato nuove frizioni tra i due alleati di governo. Tanto che dall'opposizione si fa notare che Pd e M5s si trovano di fronte ad un nuovo stallo, dopo quelli incontrati e superati nel corso della formazione del governo giallorosso.
Regionali, per l'Umbria è gelo tra PD e Movimento 5 Stelle

Share this story: