Robert De Niro compie 80 anni, da Little Italy all'olimpo del cinema mondiale

Robert De Niro compie 80 anni, da Little Italy all'olimpo del cinema mondiale

Robert De Niro compie 80 anni, da Little Italy all'olimpo del cinema mondiale Photo Credit: agenziafotogramma.it


Otto volte candidato agli Oscar, ha vinto la statuetta nel 1975 come miglior attore non protagonista per Vito Corleone ne "Il padrino - Parte II" e nel 1981 come miglior attore protagonista per Jake LaMotta in "Toro scatenato"

Chissà se alle ultime elezioni politiche del nostro Paese ha votato o no. Già, perché Robert De Niro è formalmente iscritto all'Aire, il registro degli italiani residenti all’estero della Farnesina. Lo è perché oltre a essere cittadino statunitense è anche cittadino italiano. Il nonno di suo padre era Giovanni Di Niro, originario del molisano, che insieme alla moglie Angelina Mercurio era andato a cercare fortuna negli Stati uniti. Come spesso accadeva all'epoca, però, a Ellis island sbagliano a trascrivere il cognome, che diventa così "De Niro". Un cognome che qualche anno dopo sarebbe diventato il simbolo di uno dei più grandi attori di tutti i tempi.


La vita

Robert De Niro è figlio di New York, dove cresce, neanche a dirlo, nel quartiere di Little Italy insieme a sua madre, dopo la separazione dei genitori. Le stesse strade in cui cresce Martin Scorsese (il cognome originale era "Scozzese", ma anche qui Ellis island ha lasciato il segno), regista con cui De Niro avrebbe poi lavorato a lungo. A vent'anni esordisce al cinema in una commedia con Brian De Palma, l'inizio di un sodalizio che sarebbe andato avanti per anni e con altri film. Sarà proprio De Palma a presentare De Niro a Scorsese, poco tempo dopo aver partecipato a un provino per la parte di Sonny Corleone nel Padrino di Francis Ford Coppola. Quel ruolo non lo ottenne, ma Coppola lo richiamò l'anno dopo per il secondo capitolo, in cui De Niro recitò nei panni del giovane Vito Corleone, ruolo che gli valse il suo primo premio Oscar come miglior attore non protagonista. Ne avrebbe vinto un altro, nel 1981, per Jake LaMotta in "Toro scatenato", questa volta come miglior attore protagonista.

Filmografia

Robert De Niro ha all'attivo decine di film e grandi successi planetari. Da "C'era una volta in America" di Sergio Leone a "Gli intoccabili" di Brian De Palma, fino alle numerose collaborazioni con Martin Scorsese. Un sodalizio iniziato nel 1973 con "Domenica in chiesa, lunedì all'inferno" arrivato fino a oggi con "Killers of the Flower Moon", passando per "Taxi driver", "Quei bravi ragazzi" e "The irishman". Se di un attore si può dire essere eclettico, per De Niro è quasi riduttivo. Negli anni ha vestito i panni dei personaggi più diversi, sempre con un'attenzione maniacale alle interpretazioni.


L'ultima sfida: di nuovo papà a 79 anni

Era stato lo stesso De Niro a dare la notizia: a settantanove anni è di nuovo papà per la settima volta, questa volta con la compagna Tiffany Chen. "Credo di essere affettuoso con i figli" aveva raccontato in una intervista, "nonostante a volte debba essere severo su certe cose. Non mi piace dover imporre la mia autorità, ma a volte non hai scelta. E ogni genitore, credo, direbbe la stessa cosa".


Argomenti

Cinema
De Niro
Film
Robert De Niro

Gli ultimi articoli di Luigi Santarelli

  • Morto il rettore della Cattolica Franco Anelli, ipotesi suicidio

    Morto il rettore della Cattolica Franco Anelli, ipotesi suicidio

  • Ilaria Salis è uscita dal carcere di Budapest, ora è agli arresti domiciliari in Ungheria

    Ilaria Salis è uscita dal carcere di Budapest, ora è agli arresti domiciliari in Ungheria

  • Partito In&Aut festival, Casellati, "certificazione di inclusione per le aziende"

    Partito In&Aut festival, Casellati, "certificazione di inclusione per le aziende"

  • Vertice Cina-Russia, "soluzione politica in Ucraina, no a escalation"

    Vertice Cina-Russia, "soluzione politica in Ucraina, no a escalation"

  • Meloni, "aspettiamo le risposte di Giovanni Toti, ha governato molto bene"

    Meloni, "aspettiamo le risposte di Giovanni Toti, ha governato molto bene"

  • La7 sul caso Gruber-Mentana, "mantenere rispetto reciproco e verso l'azienda"

    La7 sul caso Gruber-Mentana, "mantenere rispetto reciproco e verso l'azienda"

  • Il maltempo rovina i piani degli italiani per il primo maggio

    Il maltempo rovina i piani degli italiani per il primo maggio

  • Vannacci, "l'antifascismo non ha senso, Mussolini uno statista"

    Vannacci, "l'antifascismo non ha senso, Mussolini uno statista"

  • Milano, 18enne ucciso a colpi di pistola in zona ortomercato

    Milano, 18enne ucciso a colpi di pistola in zona ortomercato

  • L'appello di Macron: "L'Europa può morire, bisogna agire ora"

    L'appello di Macron: "L'Europa può morire, bisogna agire ora"