Save the Children, le regioni più amiche delle mamme, Valle d’Aosta e Emila Romagna in cima alla classifica

Save the Children, le regioni più amiche delle mamme, Valle d’Aosta e Emila Romagna in cima alla classifica

Save the Children, le regioni più amiche delle mamme, Valle d’Aosta e Emila Romagna in cima alla classifica Photo Credit: agenziafotogramma.it


Dato relativo alle nascite in continuo calo da anni, nel 2022 è stato raggiunto il minimo storico con meno di 400000 di nascite

Secondo il rapporto “Equilibriste” di Save the Children il 2022 ha sancito il minimo storico per quanto riguarda le nascite nel nostro paese, registrando un -1,9% rispetto allo scorso anno con 392mila nascite. Una contrazione della natalità che coinvolge il nostro paese da decenni, per via del fatto che le donne italiane preferiscano avere pochi figli o nessuno. A risentirne anche l’età nella quale si decide di avere un figlio, quest’anno l’età media è di 32 anni, una delle più alte di Europa, con un 10% di queste che risulta essere ultra quarantenne. Quest’anno l’Indice delle madri per regione è il risultato di una analisi basata su 7 dimensioni: demografia, lavoro, servizi, salute, rappresentanza, violenza, soddisfazione soggettiva. Da queste caratteristiche è risultato come tra le regioni più “amiche delle mamme”, ci siano la Provincia Autonoma di Bolzano, l’Emilia-Romagna e la Valle d’Aosta rispettivamente al primo, secondo e terzo posto dell’Indice generale. Tutte e tre superano di ben 10 punti il valore di riferimento nazionale, seguite da Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Umbria, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia, che invece lo superano di poco. Agli ultimi posti le regioni Basilicata, Campania, Sicilia, Calabria e Puglia, che occupano rispettivamente dalla 21ma posizione alla 17ma e sono sotto il valore di riferimento di almeno 10 punti, per via della carenza di servizi e lavoro nei propri territori.

La correlazione tra l’occupazione e la maternità

Sono diverse le cause segnalate dalle donne italiane: fatica (40%), difficile conciliazione lavoro/famiglia (33%), mancanza di supporto (26%), scarsità dei servizi (26%) sono le principali. In particolare è risultata esserci una correlazione tra partecipazione femminile al mercato del lavoro e fecondità. Il tasso di occupazione per le mamme si ferma al 63%, contro il 90,4% di quello dei papà, e con due figli minori scende fino al 56,1%, mentre i padri che lavorano sono ancora di più (90,8%), con un divario che sale a 34 punti percentuali. Determinanti anche le differenze geografiche, al sud l’occupazione delle donne con figli è al 39,7% (46,4% se i figli non ci sono), contro il 71,5% del nord (78,9% senza figli).



Argomenti

Italia
Natalità
Save the Children

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

    Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

  • Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

    Gigi D’Alessio presenta a RTL 102.5 il nuovo album “FRA”, tante collaborazioni e nuove vibrazioni

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

    Radio Zeta Future Hits Live 24: venerdì 31 maggio, a partire dalle 20:30, il Festival della Generazione Zeta sarà in diretta in radiovisione dal Centrale del Foro Italico su Radio Zeta, RTL 102.5 e in live streaming su RTL 102.5 Play

  • Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono  gravi

    Si è arreso l'uomo che dopo una lite ha accoltellato la moglie e i due figli, i bimbi di 3 e 7 anni sono gravi

  • Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

    Radio Zeta Future Hits Live 24: Fedez e Emis Killa si aggiungono alla line-up del Festival della Generazione Zeta!

  • Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

    Chico Forti: dopo 16 anni l'abbraccio con la madre 96 enne, a Trento

  • All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

    All'Arena di Verona le 4 stagioni di Vivaldi secondo Balich

  • Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

    Guido Crosetto di nuovo in ospedale. Malore per il ministro al Consiglio Difesa in Quirinale

  • Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

    Calcio. Claudio Ranieri lascia il Cagliari e il calcio. Il club sardo, sempre grati mister

  • Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva

    Roland Garros: Sinner vola a Parigi, a caccia del n.1. L'azzurro si allenerà ma solo tra qualche giorno scioglierà la riserva