Serie A, la Juventus batte 2-1 il Sassuolo in rimonta; ora i bianconeri sono a un punto dal terzo posto

25 aprile 2022, ore 22:43

La Juventus soffre nel primo tempo e cresce nella ripresa: a Raspadori risponde Dybala, nel finale il gol partita di Kean. Bianconeri a un solo punto dal terzo posto

SASSUOLO-JUVENTUS 1-2

La Juventus coglie una vittoria in rimonta grazie alla quale si avvicina al terzo posto: al Napoli è rimasto un solo punticino di vantaggio. Il Sassuolo può sentirsi beffato per aver subito il sorpasso a un passo dal traguardo, ma la classifica resta buona. I bianconeri hanno sofferto nel primo tempo, ma sono cresciuti in modo evidente nella ripresa. Partita piacevole, con diverse occasioni. Allegri, privo di Cuadrado fermato da un problema muscolare, ha scelto di concedere un turno di riposo a De Ligt e soprattutto a Vlahovic, almeno inizialmente. In avanti la coppia Dybala-Morata. Il Sassuolo ha messo in vetrina pezzi  pregiati da mercato come Scamacca Raspadori e Frattesi, gli ultimi due peraltro interessano particolarmente alla società bianconera. Il primo squillo ( si fa per dire) è bianconero: una punizione di Morata, alta. Poi il Sassuolo bussa per tre  volte: fuori misura un tiro a giro di Raspadori, alto un colpo di testa di Frattesi, parato un tiro dal limite di Berardi. Sull'altro fronte ci prova Dybala, ma il suo rasoterra è contenuto da Frattesi. Poco dopo la mezzora altra bella occasione per i padroni di casa: gran diagonale di Scamacca e gran risposta di Szczesny. Più che meritato, il vantaggio del Sassuolo arriva al 38esimo: un delizioso tocco di Berardi libera Raspadori, che non sbaglia il tiro sul primo palo. La reazione della Juventus non si fa attendere: al 45esimo Dybala pareggia con un sinistro potente sotto la traversa, gli emiliani protestano con qualche ragione per un probabile fallo di Morata a inizio azione. Sulle ali dell'entusiasmo, lo spagnolo un minuto dopo sfiora il sorpasso, il suo colpo di testa è finito sul fondo. Ma l'1-1 dell'intervallo va stretto a Dionisi. E' targata Juve la prima occasione della ripresa, Consigli respinge un colpo di testa di Morata e Bonucci manca di un soffio il tap in. Sull'altro fronte Muldur impegna ma non preoccupa Szczesny. Ancora Morata protagonista all'ora di gioco: rasoiata dal limite fuori di poco. Ancora più vicino al gol Kyryakopoulos, il suo diagonale sfiora il palo. A metà ripresa Allegri cambia l'attacco e inserisce Vlahovic e Kean, che si fa subito vedere con un colpo di testa disinnescato da Consigli. Quando il pareggio sembra scritto, all'88esimo ecco il gol di Kean, che fa passare il suo rasoterra sotto le gambe di Consigli.



Serie A, la Juventus batte 2-1 il Sassuolo in rimonta; ora i bianconeri sono a un punto dal terzo posto

PROSSIMA PUNTATA

Una parte della serie A tornerà in campo mercoledì, con tre recuperi. Uno è particolarmente atteso: il famoso Bologna-Inter, che non si giocò il 6 gennaio. Partita cruciale per la corsa scudetto, con fischio d'inizio dell'arbitro Doveri alle ore 20.15: i nerazzurri hanno l'occasione del controsorpasso sul Milan, serve una vittoria. Gli uomini di Inzaghi sembrano aver ritrovato la giusta via, ma la vittoria in extremis sulla Lazio ha fatto capire che i rossoneri non mollano. Ora la pressione maggiore passa sulle spalle dell'Inter. Che è padrona del suo destino, ma non può permettersi passi falsi o cali di tensione. Dopodomani si giocheranno anche Fiorentina-Udinese alle 18.00 e Atalanta-Torino alle 20.15.


IL PUNTO SULLA SERIE B

Il Lecce ha fatto due passi significativi verso la promozione diretta in serie A, vinto 2-0 lo scontro diretto con il Pisa. Brusca frenata per altre contendenti, come Cremonese Monza e Benevento, ne approfitta solo parzialmente il Brescia, fermato sul pareggio dalla Spal. Sconfitta per il Parma. Questi i risultati della giornata: Lecce-Pisa 2-0, Crotone-Cremonese 3-1, Frosinone-Monza 4-1, Brescia-Spal 1-1, Benevento-Ternana 1-2, Como-Vicenza 0-2, Cosenza-Pordenone 3-1, Ascoli-Cittadella 0-0, Alessandria-Reggina 0-0, Perugia-Parma 2-1. 

Tags: calcio, Juventus, Sassuolo, serie A, serie B

Share this story: