Serie A, Milan e Inter pareggiano, rossoneri primi con il Napoli

07 novembre 2021, ore 23:12

Il derby tra Milan e Inter finisce 1-1, così come Napoli-Verona. La Lazio vince 3-0 sulla Salernitana e scavalca la Roma in classifica. Giallorossi sconfitti a Venezia 3-2

La 12esima giornata in serie A. Finisce in parità il derby tra Milan e Inter, 1-1.  Il Verona ferma il Napoli sull'1-1. Rossoneri e partenopei restano appaiati al primo posto in classifica. Vittoria della Lazio, 3-0 alla Salernitana. La Roma è stata sconfitta dal Venezia, 3-2. Con nuove polemiche sui rigori dell’allenatore giallorosso Mourinho, che è alla seconda sconfitta di fila. L’Udinese ha battuto il Sassuolo 3-2, mentre il Bologna ha vinto 2-1 in casa della Sampdoria. Intanto è ufficiale, Andriy Shevchenko è il nuovo allenatore del Genoa. L'ex pallone d'oro del 2004 ed ex commissario tecnico della nazionale Ucraina prende il posto di Davide Ballardini, che è stato esonerato ieri dopo aver raccolto appena 9 punti in 12 partite. Brutto episodio all'Olimpico. Alcuni tifosi della Salernitatana sono stati aggrediti prima della partita dai supporter della lazio. Uno è rimasto leggermente ferito. 


Milan-Inter 1-1

Partita ad alta tensione dai primi minuti con i nerazzurri in cerca del vantaggio, che arriva su rigore. Un contatto tra Kessie e Calhanoglu in area all'ottavo del primo tempo. Penalty assegnato dopo il controllo al Var. Proprio il turco, ex rossonero, tira e non sbaglia dal dischetto. È 1-0 per i nerazzurri. Il pareggio arriva su un lancio in area, De Vrij stacca per anticipare Tomori, ma la palla finisce in rete. È 1-1. La squadra di Inzaghi ha la possibilità di riportarsi in vantaggio al 25esimo quando Balo-Touré si lascia sfuggire Darmian e lo atterra. È rigore che però Lautaro Martinez sbaglia. Tira sulla destra e Tatarusanu intuisce e para. Alta tensione anche nel secondo tempo, meglio l'Inter all'inizio della seconda frazione di gioco, poi esce il Milan ma il risultato non cambia. “Milano non dimentica. Grazie". È il ringraziamento della Curva Sud dei tifosi del Milan e del club rossonero che hanno voluto dedicarte la coreografia del derby a medici e infermieri che hanno lottato contro il Covid. Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Luigi Maldera, una delle colonne della difesa del Milan negli anni ’60.

Napoli-Verona 1-1

Il Verona ferma la corsa del Napoli. Al Maradona finisce 1-1. Ospiti per niente intimiditi dalla squadra di Spalletti, e in vantaggio al 14esimo con Simeone su assist di Barak. Passano solo quattro minuti ed arriva il pareggio del Napoli con Di Lorenzo. La squadra di Spalletti può recriminare per un palo di Osimhen al 42esimo. Nella ripresa la partita si innervosisce e gli ospiti finiscono in nove per doppia espulsione: Bessa all'88esimo e Kalinic al terzo minuto di recupero. Il Napoli con 32 punti ta al primo posto in classifica con il Milan. I veneti salgono al decimo posto a 16 punti.

Lazio-Salernitana 3-0

La Lazio vince 3-0 contro la Salernitana e scavalca la Roma in classifica. A sbloccare la partita è Immobile al 31eismo. Passano solo cinque minuti e arriva il raddoppio di Pedro. Il terzo gol al 69esimo porta la firma di Luis Alberto. Da segnalare anche un palo di Immobile all'89esimo. In classifica la squadra di Sarri allunga sulla Roma, e sale a 21 punti, uno meno dell’Atalanta.


Venezia-Roma 3-2

Ancora una sconfitta per la Roma che perde 3-2 in casa del Venezia. Dopo aver perso con il Milan e aver incolpato gli arbitri della sconfitta, la squadra di Mourinho è stata battuta anche al Penzo. Per i lagunari subito in rete Caldara al terzo minuto porta in vantaggio il Venezia ma i giallorossi pareggiano alla fine del primo tempo con Shomurodov e si portano in vantaggio nel recupero con Abraham. Ma al 65esimo è Aramu su rigore a riportare le sorti in parità. Il colpo finale per la Roma arriva al 74esimo con il gol di Okereke che permette alla squadra di Zanetti di allontanarsi dalla zona retrocessione. Al termine della partita Jose’ Mourinho è tornato sull’episodio del rigore che ha permesso al Venezia di portarsi sul 2-2. "Il rigore? di solito quando arrivi alla fine della stagione, pensi che uno a sfavore non c'era, uno a favore neanche, e le cose si compensano. Ma qui le situazioni si accumulano, e allora meglio stare zitto...", il tecnico giallorosso prosegue "Mi chiedo il perché e mi rispondo, ma devo stare zitto. Io sono qui a parlare, l'arbitro e il Var no".


Le altre partite

L’Udinese torna alla vittoria dopo due mesi di astinenza e batte il Sassuolo 3-2, agganciando gli emiliani a 14 punti in classifica. Per gli uomini di Gotti si tratta di una vittoria importante, arrivata di rimonta . L’Udinese si era portata in vantaggio con Deulofeu. Sono bastati meno di sette minuti al Sassuolo per pareggiare con Berardi, che poi si porta in vantaggio con Frattesi. Quindi i due gol dei bianconeri friulani di Molina e Beto che ribaltano il risultato. Prima vittoria in trasferta, invece per il Bologna che a Marassi supera la Sampdoria per 2-1. I gol tutti nella ripresa. La sblocca al 47esimo Svanberg per il Bologna, accorcia al 77esimo Thorsby ma un minuto dopo è Arnautovic a dare i tre punti alla squadra di Sinisa Mihajlovic. Mentre è ufficiale l'arrivo sulla panchina del Genoa di Andriy Shevchenko, sono ore decisive per il futuro di D'Aversa sulla panchina blucerchiata. La serie A si ferma per dare spazio alle qualificazioni al mondiale in Qatar. Due gli  impegni degli azzurri giocheranno la sfida quasi decisiva con la Svizzera e poi con l'Irlanda del Nord. E alla ripresa del campionato si giocheranno Lazio-Juventus, Fiorentina-Milan e Inter-Napoli.


Serie A, Milan e Inter pareggiano, rossoneri primi con il Napoli
Tags: Inter, Milan, Napoli, Serie A

Share this story: