Stupri Caivano: chieste dal pm pene tra 9 e 11 anni per 3 minorenni

Stupri Caivano: chieste dal pm pene tra 9 e 11 anni per 3 minorenni

Stupri Caivano: chieste dal pm pene tra 9 e 11 anni per 3 minorenni Photo Credit: agenzia fotogramma


Il processo ai colpevoli delle ripetute violenze sulle due cuginette nel quartiere di Napoli

LA PENA RICHIESTA

Pene tra 9 e 10 anni e otto mesi di reclusione, ridotte di un terzo in considerazione del rito abbreviato, sono stati chiesti dal pm Claudia De Luca nel corso del processo che si sta celebrando a Napoli davanti al giudice del tribunale per i minorenni Anita Polito. L'udienza di oggi riguarda tre dei sette minorenni ritenuti coinvolti negli abusi sessuali perpetrati la scorsa estate a Caivano, in provincia di Napoli, ai danni di due cuginette di 12 e 10 anni. Le richieste riguardano, in particolare due ragazzi 16enni e un 18enne, tutti minorenni all'epoca dei fatti. Il sostituto procuratore ha anche chiesto che non vengano concesse le attenuanti generiche ai tre giovanissimi imputati.

LA VICENDA

Il fatto risale all’estate del 2023. Quando le famiglie di due cuginette minorenni denunciarono ripetute violenze sessuali di gruppo, ai danni delle bimbe, da parte di alcuni adolescenti. la vicenda emerse quando il fratello di una delle ragazzine ricevette un messaggio sul cellulare che lo metteva in guardia su quanto stava accadendo. Secondo la ricostruzione, le tredicenni furono avvicinate nei pressi della loro abitazione e portate, con una scusa, in un garage abbandonato di uno dei palazzi del Parco Verde, dove vennero violentate la prima volta. Gli stupri si sarebbero ripetuti in altre occasioni.

LA GRIDO D'AIUTO

Don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, denunciò pubblicamente il fatto, evidenziò il degrado e l’abbandono di quella zona di Napoli e la dilagante delinquenza che scandiva la vita dei cittadini dovuta soprattutto alla povertà educativa dei giovani. Richiese con forza l’intervento delle autorità. Le istituzioni raccolsero l’invito. La stessa premier Meloni, si recò in più occasioni nel degradato quartiere per far sentire la presenza dello Stato. Iniziò, dunque, un progetto di bonifica, di controllo e riqualificazione dell’area. Il parroco è tuttora sotto scorta per le molteplici minacce ricevute dopo che la vicenda divenne mediatica e attenzionata dalle forze dell’ordine.



Argomenti

caivano
meloni
stupri

Gli ultimi articoli di Valentina Iannicelli

  • Trentaduesimo anniversario della strage di via D'Amelio: morirono Paolo Borsellino e cinque uomini della scorta

    Trentaduesimo anniversario della strage di via D'Amelio: morirono Paolo Borsellino e cinque uomini della scorta

  • Convention repubblicana: Donald Trump accetta la candidatura del partito. Il discorso

    Convention repubblicana: Donald Trump accetta la candidatura del partito. Il discorso

  • Incendio doloso a Nizza: sette vittime di cui tre bambini e un adolescente

    Incendio doloso a Nizza: sette vittime di cui tre bambini e un adolescente

  • Joe Biden ha il Covid: la nuova tegola per il presidente degli Stati Uniti

    Joe Biden ha il Covid: la nuova tegola per il presidente degli Stati Uniti

  • Aurora Ramazzotti ancora nel mirino di un hater, difeso anche da Fabrizio Corona

    Aurora Ramazzotti ancora nel mirino di un hater, difeso anche da Fabrizio Corona

  • Caccia al covo di Matteo Messina Denaro: la Dda di Palermo segue gli spostamenti del capomafia

    Caccia al covo di Matteo Messina Denaro: la Dda di Palermo segue gli spostamenti del capomafia

  • Giro d’Italia Women, vittoria a Elisa Longo Borghini, successo italiano dopo 16 anni

    Giro d’Italia Women, vittoria a Elisa Longo Borghini, successo italiano dopo 16 anni

  • Giro d’Italia Women, la sesta tappa a Liane Lippert, Longo Borghini difende la maglia rosa

    Giro d’Italia Women, la sesta tappa a Liane Lippert, Longo Borghini difende la maglia rosa

  • Giro d’Italia Women, quarta tappa alla canadese Clara Emond, in rosa resiste Elisa Longo Borghini

    Giro d’Italia Women, quarta tappa alla canadese Clara Emond, in rosa resiste Elisa Longo Borghini

  • Giro d'Italia Women, la terza tappa alla neozelandese Fisher Black, in rosa sempre Elisa Longo Borghini

    Giro d'Italia Women, la terza tappa alla neozelandese Fisher Black, in rosa sempre Elisa Longo Borghini