Una bella Italia batte 2-0 la Polonia a Reggio Emilia, ora gli azzurri sono in testa al girone di Nations League

16 novembre 2020, ore 00:12 , agg. alle 10:23

Molto convincente la prestazione degli azzurri che hanno dominato contro la Polonia, Italia in testa al girone

Bella Italia

L’Italia ha vinto e convinto, anzi ha dominato contro la Polonia. E’ stato un monologo della nazionale, che ora è al comando del girone di Nations League con un punto di vantaggio sull’Olanda e due sui polacchi. Gli azzurri hanno approcciato la gara con lo spirito giusto: pressing, velocità, triangolazioni. La prima grande occasione dopo sei minuti, un tocco di tacco di Barella ha liberato Bernardeschi, il suo tiro dal limite è stato messo in corner da Szczesny; al ventesimo minuto gol di Insigne, annullato però per una ostruzione di Belotti sul portiere avversario; poco dopo il centravanti del Toro è stato affossato in area e Jorginho al ventisettesimo ha trasformato in modo perfetto il rigore del meritato vantaggio italiano. La Polonia non ha reagito, l’Italia ha continuato a fare la partita: alta una girata di Belotti. Un peccato andare all’intervallo con un solo gol di vantaggio. A inizio ripresa una serie di cambi hanno dato un po’ di brio agli ospiti, ma sono stati gli azzurri a continuare a fare la partita, ma sotto porta è mancato l’istint killer: sul fondo un piazzato di Barella, deviato un tiro a giro di Insigne, fuori una girata del neo entrato Berardi. Al ventottesimo poteva starci un altro rigore per l’Italia, Bednareck ha smorzato con la mano un tiro di Belotti. Nell’ultimo quarto d’ora Polonia in dieci per l’espulsione di Goralski (somma di ammonizioni). Il gol della tranquillità è finalmente arrivato al trentottesimo, lo ha segnato Berardi liberato davanti alla porta avversaria da un meraviglioso lancio in verticale di Insigne. 

L’Olanda non molla  

All’Inter non hanno un bel ricordo di Frank De Boer. Ma l’allenatore è riuscito a rimettere in carreggiata la sua nazionale, l’Olanda è ripartita e può giocarsi le sue carte nello sprint finale di questo girone di Nations League. Gli orange si sono sbarazzati senza troppi problemi di una Bosnia piuttosto dimessa: 3-1 il punteggio ad Amsterdam, partita messa in discesa già dopo tredici minuti grazie alla doppietta di Wijnaldum; poi a inizio ripresa è arrivato il terzo sigillo con Depay, a rendere meno severo il punteggio per gli ospiti la rete di Prevljak. Mercoledì prossimo l’Olanda sfiderà la Polonia in trasferta, mentre l’Italia giocherà a Sarajevo contro la Bosnia Erzegovina. 

Bene l’Under 21  

La trasferta in Lussemburgo non rappresentava certo una insidia. Gli azzurrini hanno rispettato il pronostico e hanno certificato anche con la certezza aritmetica la qualificazione alla fase finale dell’Europeo di categoria. Netta vittoria con il punteggio di 4-0: sul tabellino la doppietta di Scamacca e i gol di Pinamonti e Marchizza. Ininfluente la prossima partita in Svezia. La seconda fase del torneo si disputerà dal 24 al 31 marzo 2021 tra Ungheria e Slovenia. Protagoniste, oltre alle due nazionali dei paesi ospitanti, anche altre squadre, le prime classificate di ogni girone e le migliori seconde. Si tratta di un format inedito, cui il gruppo guidato dal ct Nicolato è approdato con merito: “E’ stata una qualificazione difficile da centrare – ha dichiarato Paolo Nicolato- è stato un lungo percorso portato avanti tra mille ostacoli, ma ce l’abbiamo fatta”. Sono oltre settanta i giovani calciatori italiani che hanno preso parte a questo girone di qualificazione, l’auspicio è che alcuni facciano il salto e diventino determinanti anche per la nazionale maggiore. 


Una bella Italia batte 2-0 la Polonia a Reggio Emilia, ora gli azzurri sono in testa al girone di Nations League
Tags: azzurri, italia, nations league, nazionale, calcio

Share this story: