Una bottiglia di Whisky e un capello di Napoleone Bonaparte: i dieci oggetti più strani acquistati all'asta

22 aprile 2021, ore 15:55 , agg. alle 16:16

In occasione della vendita all’asta del decimilionesimo oggetto (un anello in oro bianco 18 carati con zaffiro e diamanti), Catawiki, piattaforma online di aste, ha presentato la lista dei prodotti più eccentrici comprati nel 2020

In occasione della vendita all’asta del decimilionesimo oggetto (un anello in oro bianco 18 carati con zaffiro e diamanti), Catawiki, piattaforma online di aste leader in Europa, ha presentato la lista degli oggetti più eccentrici acquistati nel 2020. Dagli scheletri a un capello, fino alle uova di uccelli di elefante. Quello degli acquisti digitali, in questo anno di pandemia, è stato un vero e proprio boom. Secondo alcuni dati, infatti, in Italia, il commercio online è aumentato di circa il 30%, raggiungendo un valore complessivo di 22,7 miliardi di euro, 4,7 miliardi in più rispetto al 2019, e tra i settori che hanno maggiormente beneficiato di questa crescita troviamo proprio le aste online.


Uova di uccelli elefante e le scarpe di Usain Bolt

Gli uccelli elefante erano una famiglia di volatili che risiedeva in Madagascar e che si è estinta nel XVII secolo. Questi uccelli potevano raggiungere un’altezza di 3 m e un peso di 500g, le loro uova misuravano 30 cm di altezza e 70 cm di circonferenza. Un venditore ha unito vari frammenti appartenenti allo stesso uovo, ricostruendone uno per intero. Qualcuno, partecipando alle aste online più stravaganti del 2020, si è aggiudicato le scarpe da corsa di Usain Bolt, acquistate all’asta all’impressionante cifra di 16.000 euro.


La papalina di Papa Francesco e un capello di Napoleone Bonaparte

Tra gli oggetti più strani venduti all’asta online figura anche uno scheletro completo di un Mammut lanoso, lungo 5.5m e alto 5.2m, che è stato venduto per oltre 120.000 euro. Un oggetto battuto a 16mila euro è invece l’autentica papalina indossata da Papa Francesco. Ma c’è anche chi ha comprato un capello del valore di 2.000 euro del generale francese Napoleone Bonaparte, “reperto” ritrovato tra il suo armamentario e venduto all’asta come il “capello più costoso del mondo”. 


La Ferrari, una bottiglia di Whisky e una borsa da 45mila euro

L’oggetto più costoso venduto su Catawiki è una Ferrari 300 GT del 1966 che appartiene all’ultima serie in produzione ed è una delle cento unità mai realizzate. Originariamente europea, fu esportata e restaurata negli Stati Uniti, e infine riportata in Spagna. E’ stata venduta al costo di 300mila euro. C’è anche chi si è aggiudicato una bottiglia di Whisky Macallan. Questa rara bottiglia irlandese è stata prodotta e imbottigliata nel 1981 in occasione del Royal Wedding del principe Carlo d’Inghilterra e Diana. Ad aggiudicarsela, un acquirente che ha sborsato 4mila euro. C'è anche una moneta da 10 Cent del 1944 raffigurante Wilhelmina, la Regina dei Paesi Bassi. Poi, nella classifica degli oggetti più strani venduti all’asta troviamo una rarissima borsa Kelly 32 di Hermès in pelle di coccodrillo rossa, impossibile da trovare altrove, venduta su Catawiki per 45.000 euro.


Una bottiglia di Whisky e un capello di Napoleone Bonaparte: i dieci oggetti più strani acquistati all'asta
Tags: aste, aste online, catawiki, classifica

Share this story: