Venerdì di sciopero per i trasporti, problemi soprattutto per chi vola

21 ottobre 2022, ore 13:20

Disagi per chi viaggia in aereo, ma anche treni e bus. Garantite comunque le fasce orarie di tutela. Tra le motivazioni il rinnovo dei contratti

Un venerdì complicato per chi viaggia. Aerei, treni e mezzi pubblici stanno infatti subendo stop e modifiche sia a livello nazionale che locale, vista la giornata di scioperi.

COSA DEVE SAPERE CHI VOLA

Colpito soprattutto chi vola a causa dello sciopero nazionale di 24 ore dei controllori Enav, proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uiltrasporti. All'agitazione si aggiungono quella nazionale dei piloti e assistenti di volo Vueling, indetta da Filt-Cgil e Uiltrasporti, e quella nazionale per l'intera giornata dei lavoratori del trasporto aereo, proclamata dal sindacato di base Usb. All’Aeroporto di Fiumicino sono 150 le cancellazioni complessive, che però non starebbero facendo registrare particolari ripercussioni grazie all'informazione preventiva ai passeggeri da parte delle compagnie aeree, alla riprogrammazione e alla riprotezione sui primi voli utili. Ita Airways ha cancellato 190 voli nazionali, anche se informa di “aver attivato un piano straordinario per limitare i disagi”. A cancellare più di 600 voli da e per l’Italia è anche Ryanair. Ma sono coinvolte anche altre compagnie. Garantite comunque le fasce orarie di tutela nelle quali i voli devono essere effettuati: la prima è terminata alle 10, la seconda scatterà alle 18 per arrivare fino alle 21.

LE MOTIVAZIONI DI CHI SCIOPERA

Le sigle sindacali si scusano con quanti potranno subire disagi a causa dello sciopero. Tra le motivazioni della protesta ci sono l'applicazione e l'evoluzione del piano industriale, l'adeguamento degli organici, la mancanza di risorse, la precarietà, l'organizzazione dei turni di lavoro e la definizione di tempistiche e contenuti del rinnovo del contratto. 


Venerdì di sciopero per i trasporti, problemi soprattutto per chi vola
PHOTO CREDIT: AgenziaFotogramma.it

DISAGI ANCHE PER BUS E TRENI

Ma non va meglio per chi deve muoversi con il trasporto pubblico, con disagi a livello locale. A Roma, per esempio, è terminato alle 12.30 lo stop alle linee periferiche gestite dal consorzio Roma Tpl. Uno sciopero coinvolge anche il personale Cotral in tutto il Lazio. Stop anche ai treni, ma limitato soprattutto a Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino alle 17.


Tags: Aerei, Bus, Sciopero, Trasporti, Treni

Share this story: