Altra strage di migranti nel Mediterraneo, 41 morti e solo 4 sopravvissuti nel naufragio di un barchino

Altra strage di migranti nel Mediterraneo, 41 morti e solo 4 sopravvissuti nel naufragio di un barchino

Altra strage di migranti nel Mediterraneo, 41 morti e solo 4 sopravvissuti nel naufragio di un barchino Photo Credit: agenziafotogramma.it


I migranti erano partiti dalla Tunisia ed erano diretti a Lampedusa; il loro barchino trovato senza motori, potrebbero essere stati vittime di predoni. Indaga la procura di Agrigento. Nel Mediterraneo da inizio anno ci sono stati più di duemila morti

L'ENNESIMA STRAGE NEL MEDITERRANEO

Ancora una volta siamo di fronte a una tragedia dell’immigrazione. In un momento nel quale per molti la parole mare evoca vacanze, relax, divertimento. Il bilancio è drammatico: ci sono 41 morti, tra loro anche 3 bambini; solo 4 persone sono sopravvissute. Sono state loro a raccontare quanto accaduto. Erano a bordo di un barchino di sette metri, salpato da Sfax, in Tunisia, e diretto a Lampedusa. Dopo circa sei ore di navigazione, quando era al largo delle coste libiche l’imbarcazione si è ribaltata, probabilmente a causa di una grande onda. A bordo c’erano soltanto 15 salvagente per 45 persone. In molti sono annegati nel giro di pochi minuti.

IN MARE, ALLA DERIVA PER GIORNI

I quattro superstiti sono rimasti in mare, alla deriva, per giorni, hanno resistito aggrappandosi ad alcuni pneumatici che galleggiavano, prima di essere soccorsi da una motonave maltese. Sono poi stati presi in carico dalla Guardia Costiera. I quattro sopravvissuti sono originari della Costa d’Avorio e della Guinea Konakry, ora sono molto provati, sia sul piano fisico sia su quello psicologico; attualmente si trovano presso l’hotspot di Contrada Imbriacola, sull’isola di Lampedusa. I corpi delle vittime non sono stati individuati. Come detto, il naufragio risale alla fine della scorsa settimana: i cadaveri giacciono probabilmente in fondo al mare.


DA INIZIO ANNO PIU' DI DUEMILA MORTI

La procura di Agrigento ha aperto una inchiesta per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato. Secondo quanto risulta, il barchino naufragato è stato trovato senza motore. Questo avvalora l’ipotesi di predoni e pirati che – fingendosi pescatori tunisini- avvicinano le imbarcazioni dei migranti per rubare soldi, cellulari e motori da rivendere. Secondo “Save The Children” siamo di fronte all’ennesima strage che poteva essere evitata. L’associazione denuncia poi che dall’inizio dell’anno nel Mediterraneo ci sono stati più di duemila morti. Duro anche il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino: “L'ennesima tragedia. Nonostante tutti i proclami e i buoni auspici dell'Europa, nel Mediterraneo le persone continuano a morire e lo fanno quasi nell'indifferenza delle Istituzioni. A Lampedusa si susseguono le visite dei eurodeputati, ognuno promette interventi ma in concreto non è cambiato nulla”.



Argomenti

Lampedusa
Mediterraneo
migranti
strage

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo