Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Cherif Chekatt localizzato e ucciso dalle forze speciali, in un deposito del quartiere di Neudorf, dove era stato visto per l'ultima volta
- Francia: il killer era armato di una pistola e di un coltello, aveva minacciato i poliziotti, sparando per primo, nessun ferito tra gli agenti
- Bruxelles: manovra con deficit al 2,04%, dopo vertice Juncker-Conte, commissario Ue Moscovici, ancora non ci siamo, ma vogliamo l'accordo
- Milano: i giudici stabiliscono che il caso mense di Lodi è discriminazione, il regolamento che penalizza gli stranieri deve cambiare
- Costa Rica: rapinato e ucciso con un coltello, Gianfranco Pescosolido, 56 anni, abitava nel Paese da anni, era uscito per una passeggiata in un parco
- Calcio: Europa League, Lazio-Eintracht Francoforte 1-2, biancazzurri già qualificati, fuori dai sedicesimi per differenza reti il Milan, battuto 3-1 dall' Olympiakos
- Calcio: ufficiale, l'ex direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, è il nuovo amministratore delegato dell'Inter per l'area sportiva
- Nuoto: mondiali in Cina, argento per Simona Quadarella, secondo posto negli 800 metri stile libero in vasca corta
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
17 novembre 2018

Argentina, ritrovato il sottomarino scomparso un anno fa

A bordo del San Juan c'erano 44 persone

La Marina argentina ha annunciato il ritrovamento, in fondo all'Oceano Atlantico, del sottomarino ARA San Juan, scomparso un anno fa con 44 membri di equipaggio. E' stato individuato a 900 metri di profondità, al largo della penisola di Valdes, in Patagonia. La Marina ha riferito che il ritrovamento è stato possibile grazie a un sommergibile telecomandato dalla nave americana Ocean Infinity, recentemente noleggiata per cercare il sottomarino. La scoperta è stata annunciata due giorni dopo una commemorazione delle vittime organizzata dai familiari il 15 novembre, giorno della scomparsa. Lo scafo del sottomarino è totalmente deformato e disarticolato a causa di un'implosione, come ha spiegato il capitano Gabriel Eduardo Attis, comandante della base navale di Mar del Plata. In una conferenza stampa trasmessa in diretta tv, Attis ha aggiunto che ci sono rottami nel raggio di 70 metri. Il padre di un marinaio ha detto di sperare che siano recuperati i corpi. 

Argentina, ritrovato il sottomarino scomparso un anno fa