Bce, monito di Draghi all'Italia, calo del debito sia credibile

 06 giugno 2019

La Bce ha poi annunciato che i tassi di interesse resteranno ai minimi

"La commissione europea ha concluso che l'Italia deve ridurre il rapporto debito/Pil e l'Italia produrrà un programma di riduzione di medio termine. Non credo che verrà chiesto un rapido calo, sarà un piano di medio termine che però deve essere credibile". Lo ha detto - in risposta a una domanda sul braccio di ferro fra Roma e Bruxelles con l'avvio di una procedura d'infrazione per il debito - il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, spiegando che è questo "quello che tutti si aspettano". La Banca centrale europea ha poi comunicato che manterrà i tassi d'interesse agli attuali minimi record "almeno fino alla prima metà del 2020". Il consiglio direttivo ha deciso di mantenere il tasso principale a zero, quello sui depositi a -0,40% e quelli sui rifinanziamenti marginali a 0,25%. E' stato poi lanciato un nuovo maxi-prestito alle banche. Gli istituti di credito - si legge in una nota - che concederanno prestiti netti superiori a un valore di riferimento beneficeranno di un tasso d'interesse ribassato.
Bce, monito di Draghi all'Italia, calo del debito sia credibile

Share this story: