Champions, doppietta italiana, Atalanta e Juventus vincono 1-0 con merito, punteggio stretto per i bergamaschi

29 settembre 2021, ore 21:48 , agg. alle 00:44

Atalanta a quattro punti in classifica, la squadra di Gasperini ha meritato il successo, la Juventus guida il suo girone con sei punti rete di Chiesa


Champions,  doppietta italiana, Atalanta e Juventus vincono 1-0 con merito, punteggio  stretto per i bergamaschi


Atalanta- Young Boys 1-0

La prima vittoria italiana di questo secondo turno della fase a gironi di Champions è per la squadra di Bergamo, 1-0 finale sullo Young Boys, un risultato anche stretto.  Le schermaglie iniziali preludono ad una tegola per l’Atalanta, problemi fisici immediati per Gosens, che al quinto minuto chiede il cambio, Gasperini mette dentro Maehle. I nerazzurri spingono in avanti, al 14esimo palla in rete, con una deviazione di Lauper , dopo un tocco di Toloi, che però è in fuorigioco, con l’esame del Vari si resta sullo 0-0. Ancora un corner tagliato di Malinovski, al minuto 17, ma Zapata colpisce male di testa. Per gli svizzeri c’è Elia al 25esimo in contropiede, con un tiro a lato. Sono gli uomini di Gasperini a tenere in mano il gioco, sino alla fine del tempo, al 43esimo grande occasione per la Dea, con Pessina che non riesce a mettere il pallone in rete da un metro. Si riprende senza cambi, ma con una Atalanta più determinata. Paura all’inizio del secondo tempo per Demiral , colpito da un calcio al volto. Ma il difensore si riprende. Ancora la squadra di casa più attiva, attacca a ritmo alto, mettendo alle corde lo Young Boys, al 59 c’è una nuova occasione da gol, Freuler per Pessina, palla che va sul secondo palo per Zappacosta che calcia di destro , Von Balmoos, però è reattivo. Kanga e Rieder, al 65esimo al posto di Siebatcheu e Elia per gli svizzeri. Ed ecco al 66esimo il meritato vantaggio per l’Atalanta, Zapata si destreggia bene e beffa Lauper, passaggio al centro per Pessina, che stavolta da due passi non sbaglia. Gasperini immette forze fresche quattro minuti più tardi, fuori Malinovskyi e Pessina, dentro il rientrante Muriel e Pasalic. L’Atalanta gestisce il vantaggio ma è pericoloso ancora Zapata al 75esimo, nel finale Muriel spreca il raddoppio. Ma è comunque festa per questa vittoria. La Dea sale a 4 punti in classifica, Manchester - Villareal. 1-1 dietro ai bergamaschi c'è lo Young Boys a 3, a 2 il Villareal, Manchester United  1

Juventus- Chelsea 1-0

La Juve  ha cominciato  la partita con un tridente senza attaccanti puri , c'è Bernardeschi in mezzo come “falso nueve”, Cuadrado a destra e Chiesa a sinistra. Kean resta in panchina. La prima conclusione è di Lukaku al settimo Szczesny sventa con un presa sicura La cronaca deve annotare un cambio tatico .Intorno alla mezz’ora di gioco Allegri arretra Quadado, menttendo  di fatto in campo al sua squadra  con il 5-3-2 in fase difensiva. il primo tempo, con fasi alterne di gioco è finito 0-0, senza grandi occasioni da rete. Il vantaggio della Juve dopo nemmeno 30 secondi dal via della ripresa, con Federico Chiesa, pescato in profondità da Bernardeschi. Chiesa era stato già lo juventino più pericoloso nel corso della gara.Al 53esimo c’è un brivido per la Juve, perché per anticipare Kovacic Locatelli ci mette la gamba: la palla sfiora il palo alla sinistra di Szczesny, finendo in calcio d’angolo. Per Tuchel dentro Hudson-Odoi, Loftus-Cheek e Chalobah al posto di Ziyech, Jorginho e Azpilicueta, siamo al minuto 62. Cambio Juve al 65esimo esce Bernardeschi, dentro Kulusevski. . Appena un minuto prima l’ccasione clamorosa per il raddoppio per la Juve: Rabiot con un lungo lancio dalla sinistra innesca in campo aperto Cuadrado sulla destra, che gira al volo al centro per Bernardeschi , che conclude malissimo. Ci sono poi tanti altri cambi, il Chelsea comanda le operazioni, ma non è realmente pericoloso, ad eccezione di un doppio tiro da fuori di Havertz e Rudiger. E si arriva all’84esimo con Lukaku che spreca la migliore occasione della partita del Chelsea, il belga servito in profondità gira intorno a Bonucci ma la conclusione è sbagliata. Timori all’87esimo il Chelsea reclama pun rigore per un presunto contatto di mano in area su cross di Chilwell ma il controllo al Var dice che è tutto regolare. I sei minuti di recupero si vivono con apprensione, ma la Juve porta a casa un gran bel successo. Nell'altra partita Zenit- Malmoe 4-0, per questa classifica Juventus 6, Chelsea e Zenit 3, Malmoe 0.

Napoli- Spartak Mosca ore 18.45

Il Napoli di Spalletti non vuole mollare nulla in questa stagione, dunque stasera turn over limitato. Koulibaly al centro della difesa, con al suo fianco Manolas, mentre a centrocampo saranno confermati sia Fabian Ruiz sia Anguissa.  Un ballottaggio, che si ripropone sarà tra Zielinski ed Elmas. In attacco, Osimhen vuole esserci , come Lorenzo Insigne. A destra dubbio  tra Politano e Lozano. Rui Vitória dovrebbe mandare in campo i russi con il 3-4-3. .Arbitra lo slovacco Kruzliak. Fra le due squadre sarà il primo confronto a livello di Europa League. Ma è impossibile non ricordare gli ottavi di finale della Coppa dei Campioni 1990/91: entrambe le partite terminarono 0-0 e al ritorno, a Mosca, gli azzurri uscirono sconfitti ai calci di rigore e furono eliminati, Maradona non viaggiò con la squadra, arrivò in Russia con un volo privato, Bigon lo escluse dalla formazione iniziale, il pibe entrò nel secondo tempo, con la maglia numero 16. Nel girone degli azzurri dopo la prima giornata Legia Varsavia 3, Napoli e Leicester 1, Spartak Mosca 0.


Lazio- Lokomotiv Mosca ore 21

Dopo il successo nel derby la Lazio cerca il riscatto in Europa League , all’Olimpico arriva la Lokomitiv Mosca. Proprio come all'esordio a Istanbul, l'allenatore  Maurizio Sarri sta pensando a qualche cambio. In porta c’è Strakosha, protagonista negativo della gara in Turchia con la sua paperissima,  Lazzari si riprende la corsia destra, con Patric e Acerbi al centro e Hysaj a sinistra. In avanti possibile spazio per Muriqi e Moro. La squadra ospite solitamente gioca con il 4-3-3.Arbitra l'inglese Pawson. Nel girone, dopo la prima giornata, Galatasaray 3, Olympic Marsiglia e Lokomotiv Mosca 1, Lazio 0.


Zorya- Roma ORE 18.45

In conference league la Roma è in trasferta a  Luhans'k, in Ucraina. Le scorie del dopo derby ci sono, anche perchè i giallorossi sono convinti di essere stati derubati. Mourinho potrebbe  far rifiatare alcuni giocatori, come Zaniolo. Il tecnico portoghese  dovrebbe confermare il suo 4-2-3-1 con Rui Patricio tra i pali, Ibanez, Mancini, Kumbulla e Calafiori in difesa. Cristante e Diawara in mediana. Perez, Pellegrini ed El Shaarawy sulla trequarti con Borja Mayoral centravanti. I padroni di casa sono attesi con il consueto 4-3-3. Arbitra il portoghese Godinho. In classifica Roma e Bodoe/Glimt 3 punti, Zorya e Cska Sofia 0.


Tags: Juventus, Lazio, Atalanta, Napoli, Roma

Share this story: