Champions, l'Inter vince a Salisburgo ed è già agli ottavi; Napoli fermato sul pareggio dall'Union Berlino

Champions, l'Inter vince a Salisburgo ed è già agli ottavi; Napoli fermato sul pareggio dall'Union Berlino

Champions, l'Inter vince a Salisburgo ed è già agli ottavi; Napoli fermato sul pareggio dall'Union Berlino Photo Credit: agenziafotogramma.it


A Salisburgo 1-0 per i nerazzurri, decide ancora Lautaro Martinez su rigore. Allo stadio Maradona 1-1 tra Napoli e Union, reti di Politano e Fofana, primo punto in Champions per i tedeschi

SALISBURGO-INTER 0-1

Qualificata agli ottavi di Champions con due turni di anticipo. Missione compiuta per l’Inter. Che esulta con Lautaro Martinez: il toro argentino, inizialmente in panchina, è entrato e ha segnato. Il successo della squadra di Inzaghi è stato meritato. Alla Red Bull Arena avvio di partita soft, nei primi venti minuti di fatto non succede nulla. Poi l’Inter fa marcare una leggera supremazia. I nerazzurri sprecano due occasioni: prima un colpo di testa di Bastoni che – nonostante sia lasciato piuttosto libero- non inquadra lo specchio della porta; più clamoroso l’errore di Frattesi appena prima dell’intervallo: dopo una fuga di Thuram a sinistra, cross rasoterra per Sanchez che tocca per l’ex centrocampista del Sassuolo, da centro area tiro altissimo. Nel secondo tempo i nerazzurri alzano la pressione e schiacciano l’avversario, concedendo però spazio per qualche ripartenza degli austriaci. A un quarto d’ora dalla fine Inzaghi inserisce Barella e soprattutto Lautaro. L’argentino, alla prima giocata, colpisce la traversa con un bel colpo di testa. Al 40esimo trasforma con freddezza il rigore concesso per una deviazione di mano su tiro di Barella. E in pieno recupero Lautaro sfiora anche il raddoppio. L’Inter ha raggiunto l’obiettivo qualificazione, ora si dovrà giocare il primo posto con la Real Societad che ha battuto ancora il Benfica con un netto 3-1.


NAPOLI-UNION BERLINO 1-1

Eccola lì la classica buccia di banana. Il Napoli partiva nettamente favorito contro una squadra reduce da dodici sconfitte consecutive. Ma l’Union ha tenuto il campo con assoluta dignità: ha sofferto, ma ha resistito senza grandi affanni. E ha ha pure cercato il colpaccio. I partenopei hanno messo quantità ( 18 calci d’angolo) ma poca qualità. Al 23esimo la prima grande occasione per la squadra di garcia: colpo di testa di Natal, palla sul palo. Alla mezzora Napoli in gol con Anguissa, ma il VAR annulla per un fallo in attacco di Di Lorenzo. Vantaggio soltanto rimandato: al 38esimo segna, quasi involontariamente, Matteo Politano: su un cross rasoterra di Mario Rui, la deviazione di un difensore fa impennare la palla che sbatte sul petto di Politano e carambola in rete: gol fortunoso ma vantaggio meritato. Appena prima dell’intervallo Union pericoloso, palo colpito di Juranovic su punizione. In avvio di ripresa Zielinski non sfrutta una buona occasione e sul ribaltamento del fronte pareggiano i tedeschi: al settimo minuto gol di Fofana, pronto a ribadire in rete una respinta corta di Meret. L’Union prende coraggio e per qualche minuto prova addirittura a vincerla. Nel quarto d’ora finale il Napoli riprende a spingere: alto un colpo di testa di Rahmani, centrale un tiro di Kvara. In pieno recupero pericoloso contropiede berlinese, con tiro sul fondo di Tousard; poi girata di Kvara bloccata dal portiere Ronnow. Dopo otto minuti di recupero la partita è finita in pareggio. In prospettiva qualificazione nulla è compromesso, il secondo posto del Napoli pare blindato anche grazie al Real Madrid che ha battuto 3-0 il Braga che è a – 4 dai partenopei.


IL GIOVEDI’ DI COPPA

In Europa League alle 18.45 la Roma giocherà a Praga contro lo Slavia. I giallorossi sono già molto vicini alla qualificazione, la sfida in Repubblica Ceca serve anche per blindare il primo posto nel girone. All’orizzonte c’è il derby con la Lazio, Mourinho pensa a un po’ di turn over, comunque limitato vista la lunga lista di assenti. Alle 21.00 l’Atalanta riceverà a Bergamo lo Sturm Graz. Anche la squadra di Gasperini è vicina alla qualificazione. Di scena anche la Fiorentina in Conference League: alle 18.45 i viola saranno in Serbia ospiti del Cukaricki, anello debole del girone, con l'occasione di allungare su Genk e Ferencavaros, che si affronteranno e si toglieranno punti a vicenda. 


Argomenti

Inter
Napoli
ucl
Uefa Champions league

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

    Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

  • L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

    L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

  • Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

    Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

  • Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

    Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa