Cinema e Halloween, i migliori film horror da non perdere questa sera

31 ottobre 2022, ore 19:28

Da Poltergeist a Shining, passando per il cinema horror italiano e senza dimenticare L’esorcista. Una pratica guida per la serata più spaventosa dell’anno

Correva l’anno 1896 e tra quelli che passeranno alla storia come i primi esperimenti di cinema, c'erano già alcuni casi di film horror. Si pensi ad esempio a Le manoir du diable, pellicola diretta da Georges Méliès della durata di appena 3 minuti che spesso nei manuali viene citata come l’inizio del cinema dell’orrore. In realtà, soprattutto se rivisto con gli occhi di oggi, ci si rende conto che le scene del film sono caratterizzate da numerosi elementi di pantomima, la cui funzione era quella di far divertire il pubblico piuttosto che spaventarlo. Ad ogni modo questo esempio ci permette di capire quanto sia stretto il sodalizio tra il genere horror e la cinematografia. Ma quali sono i film più celebri da recuperare in una serata come questa? Ecco una pratica lista da tenere presente per una serata di Halloween perfetta


POLTERGEIST, DEMONIACHE PRESENZE

Per cominciare non possiamo non citare quella che è senza ombra di dubbio una pietra miliare del cinema di paura. Stiamo parlando di Poltergeist, film del 1982, scritto e prodotto da Steven Spielberg e diretto da Tobe Hooper. In casa di una famiglia del quartiere Cueste Verde arrivano, passando per il televisore, spiriti aggressivi, provenienti dal cimitero demolito per costruire le villette a schiera. Le cose si fanno più serie e spaventose quando, queste inquietanti presenze, prendono il sopravvento andando a rapire la più piccola della famiglia, la graziosa Carol. Queste le premesse di una pellicola che è riuscita a terrorizzare più di una generazione e che continua a spaventare anche gli spettatori più giovani. Una delle curiosità che spesso vengono raccontate a proposito di Poltergeist, riguarda i numerosi avvenimenti luttuosi che hanno colpito alcune persone che hanno lavorato al film o ai vari sequel. Questo ha portato molti a dare vita alla leggenda della cosiddetta maledizione di Poltergeist.


KUBRICK E L’HORROR: IL CASO SHINING

Se Poltergeist l’abbiamo definita una pietra miliare dell’horror, Shining diretto da Stanley Kubrick e tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King è senz’altro la vetta più alta del genere. Jack Torrance, aspirante scrittore, accetta l'incarico di guardiano invernale di un albergo in un luogo isolato sulle montagne del Colorado. Ma suo figlio Danny inizia a sperimentare delle visioni riguardo i terribili eventi accaduti nella struttura. King, scrittore del libro, non fu mai veramente felice del risultato ottenuto da Kubrick. In effetti il film si discosta considerevolmente dalle pagine del volume anche se, secondo molti critici, è anche uno dei tanti pregi legati alla pellicola.


L’HORROR E L’ITALIA

Sebbene venga troppo spesso oscurato dalla cinematografia americana, il nostro paese vanta una lunga filmografia di film qualitativamente molto elevati sul genere dell’orrore. Oltre al pluricitato Dario Argento, anche ribattezzato maestro del brivido, ci sono anche i titoli diretti da Lucio Fulci. Paura nella città dei morti viventi, ...E tu vivrai nel terrore! L'aldilà e Quella villa accanto al cimitero sono solo alcuni esempi del cinema di Fulci che grazie a queste opere si guadagna l'appellativo di poeta del macabro. Alcune delle scene prodotte dall’autore italiano, hanno influenzato registi come Quentin Tarantino.


L’ESORCISTA, UN PUNTO DI NON RITORNO

1973. In cabina di regia c’è William Friedkin. Basterebbe questo per capire che stiamo parlando de L’esorcista, un film spartiacque del genere Horror. Regan McNeil, una ragazzina di 12 anni, viene posseduta dal demonio. Un giovane prete in crisi di fede, aiutato dal proprio anziano mentore, affronta la presenza demoniaca in un mortale duello. Un po ' come accadde a Poltergeist, anche per questa pellicola si diffusero alcune voci secondo le quali i set utilizzati per le riprese fossero stati protagonisti di eventi soprannaturali o addirittura indicati come “maledetti”. Dopo due giorni di riprese, un corto circuito provocò un incendio che distrusse quasi interamente gli interni della casa dei protagonisti, causando un ritardo per le riprese di diverse settimane e danni per 200.000 dollari. Oppure, si racconta che nove persone, tutte legate direttamente o indirettamente al film, morirono durante le riprese. Tra di esse il fratello di Max von Sydow, la nonna di Linda Blair, il figlio appena nato di un tecnico e l'addetto alla refrigerazione del set. Questi sono solo alcuni dei tanti esempi che potremmo fare di film da vedere (o rivedere) in una serata come questa. Sicuramente, abbiamo la certezza che se decidete di recuperare uno dei titoli sopra citati, sarà difficile poi riuscire a dormire. Noi vi abbiamo avvertiti!


Cinema e Halloween, i migliori film horror da non perdere questa sera
Tags: Cinema, Film, Halloween

Share this story: