Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: in arrivo sulle regioni italiane freddo e vento, una corrente gelida proveniente dalla Russia porterà a un forte calo delle temperature
- Francia: manifestazioni in tutto il Paese contro il caro carburante, a Pont de Beauvoisin una manifestante è morto travolta da un auto
- Roma: in corso l'Assemblea Nazionale del Pd per lanciare Congresso e Primarie, l'ex ministro Minniti non ha sciolto la riserva sulla corsa alla segreteria
- Stati Uniti: il presidente Trump oggi visiterà le zone della California devastate dagli incendi, 71 morti, mille i dispersi
- Trapani: confiscati beni per un valore di 21 milioni di euro a due imprenditori, sono ritenuti legati al boss latitante Matteo Messina Denaro
- Calcio: questa sera a Milano Italia-Portogallo per la Nations League, in 70mila a San Siro, tutti i goal e le emozioni in diretta su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
05 novembre 2018

Città del Messico, arrivano i primi migranti diretti in Usa

Il primo gruppo di migranti in marcia verso il confine con gli Stati Uniti sono giunti nella capitale messicana

La Bbc fa sapere che sono circa 450 i primi migranti giunti a Città del Messico. Le persone, proveniente da alcuni paesi del centro America e in viaggio verso gli Stati Uniti, sono stati temporaneamente accolti in uno stadio. Il clima, a pochi giorni dalle elezioni di metà mandato che si terranno domani, 6 novembre, negli Stati Uniti d’America, si fa teso: non solo migliaia di soldati, ma anche un centinaio di civili armati è sceso in campo a supporto della chiamata di Trump. "Abbiamo dimostrato il nostro valore in passato, lo faremo di nuovo", dice Shannon McGauley, cacciatore di taglie dell'area di Dallas e presidente dei Texas Minutemen, che si preparano ad arrivare nella zona del Rio Grande. Inoltre, la segretaria della Homeland Security, il Dipartimento di sicurezza interna, Kirstjen Nielsen, ha fatto sapere che “almeno 270 persone che facevano parte della carovana partita dall’Honduras sono state identificate come criminali”. Per spiegare poi la decisione del taycoon di schierare l’esercito, la Nielsen ha precisato che, data la quantità dei migranti in viaggio, la polizia di frontiera non sarebbe in grado di gestirli, per una questione di tempi e numeri.

Città del Messico, arrivano i primi migranti diretti in Usa