Denatalità, Mattarella: "Aiutare le giovani coppie, lo chiede la Costituzione"

Denatalità, Mattarella: "Aiutare le giovani coppie, lo chiede la Costituzione"

Denatalità, Mattarella: "Aiutare le giovani coppie, lo chiede la Costituzione" Photo Credit: agenziafotogramma.it


Il capo dello Stato ha ripreso il passaggio della Costituzione secondo cui la Repubblica deve agevolare "la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi"

Ancora una volta il nostro Paese si misura con i numeri preoccupanti della denatalità. Il tema è stato al centro della conferenza ''Per un'Europa giovane: transizione demografica, ambiente, futuro'', organizzata da Global thinking foundation. Tema che non riguarda solamente l'Italia ma che comunque in qualche modo va affrontato. Misure per la natalità ne sono state proposte nel corso degli anni, ma al momento non sembra vedersi all'orizzonte nemmeno l'inizio di una vera inversione di tendenza. E rispetto al futuro, a intervenire con un messaggio è stato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Futuro che si misura, secondo il capo dello Stato, "sulla capacità di dare risposte alle giovani generazioni. Occorre che le Istituzioni ne prendano coscienza, per attuare politiche attive che permettano alle giovani coppie di realizzare il loro progetto di vita, superando le difficoltà di carattere materiale e di accesso ai servizi che rendono ardua la strada della genitorialità".


Le parole di Mattarella

Nel suo messaggio inviato alla ministra per Famiglia, la natalità e le pari opportunità, Eugenia Roccella, il presidente della Repubblica ha parlato di sostegno alle giovani coppie come attuazione di un dettato presente nella Costituzione, che, all'articolo 31, richiama la Repubblica ad agevolare ''con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose''. Secondo Mattarella il tema demografico sfida in particolare i Paesi sviluppati, "influenzando i diversi aspetti della struttura sociale. L'Italia non fa eccezione. Gli eccellenti risultati ottenuti in materia di tutela della condizione degli anziani, le nuove dinamiche fortemente unifamiliari, il calo delle nascite, impongono una riflessione al fine di soddisfare le nuove esigenze emergenti, per garantire la necessaria coesione sociale".


Roccella, "la solitudine è il nuovo problema"

Parlando di denatalità è indubbio che le cause alla base del problema siano diverse e complesse. Una di queste, secondo la ministra per la Famiglia Roccella, è la solitudine, "il nuovo problema che ci troviamo di fronte. Quando si parla di calo delle nascite si pensa immediatamente ad una diminuzione dei bambini e ad un aumento degli anziani", "ma non si pensa mai che il calo delle nascite altera anche la struttura delle parentele, e quindi dell'intera popolazione", ha dichiarato Roccella. Secondo la ministra la tendenza sta "ponendo le condizioni per un'esperienza diffusa di solitudine, tanto che in alcuni paesi, come Gran Bretagna o Giappone, è stato istituito addirittura un ministero dedicato". E ancora: "Nelle società colpite dall'inverno demografico", ha continuato Roccella, "non si diventa soli a una certa età, ma si cresce nell'esperienza della solitudine, dove ad esempio il confronto fra pari è esclusivamente extrafamiliare".



Argomenti

Denatalità
Figli
Mattarella
Natalità
Roccella

Gli ultimi articoli di Luigi Santarelli

  • Morto il rettore della Cattolica Franco Anelli, ipotesi suicidio

    Morto il rettore della Cattolica Franco Anelli, ipotesi suicidio

  • Ilaria Salis è uscita dal carcere di Budapest, ora è agli arresti domiciliari in Ungheria

    Ilaria Salis è uscita dal carcere di Budapest, ora è agli arresti domiciliari in Ungheria

  • Partito In&Aut festival, Casellati, "certificazione di inclusione per le aziende"

    Partito In&Aut festival, Casellati, "certificazione di inclusione per le aziende"

  • Vertice Cina-Russia, "soluzione politica in Ucraina, no a escalation"

    Vertice Cina-Russia, "soluzione politica in Ucraina, no a escalation"

  • Meloni, "aspettiamo le risposte di Giovanni Toti, ha governato molto bene"

    Meloni, "aspettiamo le risposte di Giovanni Toti, ha governato molto bene"

  • La7 sul caso Gruber-Mentana, "mantenere rispetto reciproco e verso l'azienda"

    La7 sul caso Gruber-Mentana, "mantenere rispetto reciproco e verso l'azienda"

  • Il maltempo rovina i piani degli italiani per il primo maggio

    Il maltempo rovina i piani degli italiani per il primo maggio

  • Vannacci, "l'antifascismo non ha senso, Mussolini uno statista"

    Vannacci, "l'antifascismo non ha senso, Mussolini uno statista"

  • Milano, 18enne ucciso a colpi di pistola in zona ortomercato

    Milano, 18enne ucciso a colpi di pistola in zona ortomercato

  • L'appello di Macron: "L'Europa può morire, bisogna agire ora"

    L'appello di Macron: "L'Europa può morire, bisogna agire ora"