Elena Ferrante, il mistero continua

Elena Ferrante, il mistero continua

Elena Ferrante, il mistero continua


Anita Raja 'confessa' su Twitter di essere la scrittrice, dietro lo pseudonimo da migliaia di copie. La Casa Editrice, però, smentisce

Ormai, è una specie di gioco di società: chi  sarà il primo a scoprire l'identità di Elena Ferrante? Chi è la scrittrice (o scrittore...), in grado di vendere centinaia di migliaia di libri, in giro per il mondo? Il velo, dopo una puntuale caccia all'uomo guidata da un giornalista del Sole, sembrava caduto ieri. In serata, la traduttrice Anita Raja, moglie dello scrittore Domenico Starnone, crea un profilo Twitter e pubblica un post, in cui 'confessa' di essere Elena Ferrante. Per aggiungere, subito dopo, di non avere mai più intenzione di parlare della propria vita e carriera di scrittrice, sotto mentite spoglie. Chiusura, con appello: 'Ora, lasciatemi in pace'. Sembrava tutto definito e invece, poche ore dopo, l'editrice della Ferrante, Sandra Ossola, smentisce seccamente. Il profilo Twitter della Raja sarebbe un fake e la confessione totalmente inventata.

La Ossola va oltre, accusando neppure troppo velatamente il possibile autore del falso, un giornalista già noto per un'intervista allo scrittore statunitense, Philip Roth, rivelatasi un inganno. Elena Ferrante, così, resta un mistero, anche se al Sole 24 Ore sono comunque convinti di aver svelato la sua identità. Twitter o non Twitter. La pista seguita, per svelare il nome, è quella dei soldi: i (grandi) guadagni assicurati dal successo planetario dei romanzi della Ferrante. Una traccia difficile da occultare, a lungo andare. Sia come sia, l'interesse per l'autrice è destinato a salire ancora, come prevedibili nuove confessioni o smentite.


Argomenti

Anita Raja
Eelena Ferrante
Ferrante
Ossola
Raja
Starnone

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • A Roma nell’aria ci sono tracce di cocaina, la centralina di Cinecittà ha rilevato concentrazioni elevate

    A Roma nell’aria ci sono tracce di cocaina, la centralina di Cinecittà ha rilevato concentrazioni elevate

  • Verso le elezioni americane, il 48% voterebbe per Trump, Biden in crisi

    Verso le elezioni americane, il 48% voterebbe per Trump, Biden in crisi

  • La due giorni della Premier in Nord America, Meloni, la sinistra usa Mattarella contro il premierato, ottimi rapporti con il  Colle

    La due giorni della Premier in Nord America, Meloni, la sinistra usa Mattarella contro il premierato, ottimi rapporti con il Colle

  • Formula 1. Gran premio del Bahrain: Verstappen già padrone, brilla Ferrari Sainz

    Formula 1. Gran premio del Bahrain: Verstappen già padrone, brilla Ferrari Sainz

  • Da Myazaki a Scorsese tanti vegliardi agli Oscar. Ottuagenari creativi non gettano la spugna

    Da Myazaki a Scorsese tanti vegliardi agli Oscar. Ottuagenari creativi non gettano la spugna

  • Maltempo in tutta Italia, al nord una delle nevicate più forti degli ultimi anni. Resta l'allerta in Emilia

    Maltempo in tutta Italia, al nord una delle nevicate più forti degli ultimi anni. Resta l'allerta in Emilia

  • New Hit di RTL 102.5: da questa settimana in onda “Ma che idea” dei BNKR44, “Stumblin' In" di Cyril, “100 messaggi” di Lazza e “Doctor (Work it out)” di Miley Cyrus e Pharrell

    New Hit di RTL 102.5: da questa settimana in onda “Ma che idea” dei BNKR44, “Stumblin' In" di Cyril, “100 messaggi” di Lazza e “Doctor (Work it out)” di Miley Cyrus e Pharrell

  • Addio a Paolo Taviani. Con il fratello con Vittorio hanno portato sul grande schermo rigore e impegno civile

    Addio a Paolo Taviani. Con il fratello con Vittorio hanno portato sul grande schermo rigore e impegno civile

  • RTL 102.5 presenta "‘70 ‘80 ‘90 all’ora”: i grandi successi della musica dance mixati dal dj Massimo Alberti

    RTL 102.5 presenta "‘70 ‘80 ‘90 all’ora”: i grandi successi della musica dance mixati dal dj Massimo Alberti

  • Harry privato della scorta personale: "Io a rischio come mia madre"

    Harry privato della scorta personale: "Io a rischio come mia madre"