Elisabetta II, l’ultimo rifugio la cappella reale di St. George. Accanto all’amato Filippo

19 settembre 2022, ore 20:30

La commozione del figlio re Carlo III e della famiglia reale. Un lunghissimo addio, da Londra a Windsor, poi l’ultimo rito intimo, privato, della sepoltura

Elisabetta II ha scelto di riposare per sempre tra gli affetti più cari, l’amato principe consorte Filippo, scomparso oltre un anno fa, e poi il padre Giorgio 6°, la regina Madre e la sorella, la principessa Margaret. Il lungo, solenne ed emozionante addio si è concluso con la sepoltura nella cappella di San Giorgio all’interno del Castello di Windsor. Ed è cominciato con la celebrazione dei funerali di Stato nell’Abbazia di Westminster. Le lacrime di Carlo III e quelle della principessa Charlotte riflettono la commozione suscitata nei sudditi, a migliaia hanno seguito il rito sui maxischermi nei parchi londinesi. Scettro e corona sulla bara, con i fiori cari a Lilibet, c’era anche il mirto nato da rametto del bouquet da sposa della regina, fiore che simboleggia il matrimonio felice. E poi un biglietto con le parole “In ricordo amorevole e devoto” scritte a mano dal primogenito. Immagini delle esequie che passeranno alla storia, viste da un abitante della Terra su due.

I MOMENTI TOCCANTI A WINDSOR

Tra i più emozionanti c’è quello che riguarda le insegne reali. La corona, lo scettro e il globo d'oro sono stati tolti dalla sua bara e consegnati nella cappella di St George al celebrante che li ha deposti sull'altare: quasi a testimoniare che Elisabetta scende nella tomba senza orpelli, non più regina di fronte a quel Dio in cui ha creduto. La cerimonia si è poi avviata a conclusione quando re Carlo, primogenito e successore al trono, si è avvicinato da solo – con tutti gli astanti in piedi - a deporre sulla bara il vessillo che tradizionalmente serve a identificare il comandante in capo in battaglia; mentre a seguire il Lord Ciambellano della casa reale ha spezzato la bacchetta di comando, a suggellare la fine del potere terreno di un sovrano defunto. Sia il vessillo, sia il bastone spezzato sono stati sepolti assieme a Elisabetta.

Elisabetta II, l’ultimo rifugio la cappella reale di St. George. Accanto all’amato Filippo

NON SOLO GRANDI DELLA TERRA

Dentro la cappella di san Giorgio hanno trovato posto 800 ospiti scelti, fuori - con militari e collaboratori della casa reale - la pony Emma e i due cani Welsh Corgie cari a Sua Maestà. Ma anche un ospite non invitato ed è stato il più vicino alla bara della regina per tutto il tempo: un ragno è spuntato dai fiori del meraviglioso omaggio floreale che adornava il feretro ed ha passeggiato indisturbato per tutta la cerimonia sulla bara, camminando anche sul biglietto del Re Carlo a sua mamma. L’immagine catturata dalle tv ha fatto il giro del mondo, spopolando sulla rete. In molti hanno sottolineato che è segno di buon auspicio e altri ricordando l’amore della sovrana per gli animali ipotizzano che sarebbe stata felice di vedere l'ospite inatteso al suo funerale.

Tags: Addio, Cappella di St. George, Foto Agenzia Fotogramma.it, Funerali, Londra , Re Carlo III, Regina Elisabetta II, Windsor

Share this story: