Foggia, due poliziotti aggrediti da cinquanta migranti

08 ottobre 2018, ore 18:35 , agg. alle 18:48

I due agenti sono rimasti feriti. Prima dell'aggressione avevano fermato per un controllo un cittadino gambiano

Erano cinquanta gli extracomunitari del centro di raccolta di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, che si sono scagliati con calci e pugni contro due poliziotti che avevano fermato per un controllo un cittadino del Gambia di 26 anni, arrestato dopo aver tentato di investire gli agenti con l’auto. La notizia è stata resa pubblica solo oggi. I due uomini in servizio sono rimasti feriti. Dura replica del sindacato di polizia, che chiede maggiori tutele per i poliziotti che lavorano su strada. "Episodi del genere non sono nuovi e, sicuramente, a spingere questa gente a delinquere indisturbata, è anche la consapevolezza di restare impunita. Servono pene severe per chi non rispetta le regole”, ha detto il segretario del Sap Francesco Pulli.

Foggia, due poliziotti aggrediti da cinquanta migranti

Share this story: