Frana di Ischia, trovati e identificati i copri di tre persone, all’appello manca solo un disperso

01 dicembre 2022, ore 17:00

Identificata l’undicesima vittima, è la mamma dei tre fratellini. Oggi i soccorritori hanno trovato tre dei corpi dispersi dopo la frana di sabato a Ischia, all’appello manca ancora una persona, è corsa contro il tempo, in arrivo il maltempo

Sale ancora il bilancio delle vittime della frana di Ischia. Adesso sono undici le vittime della tragedia che ha colpito l’isola. All’appello manca sono una persona, considerata dispersa dai soccorritori. In mattinata sono stati trovati altri due dispersi. Si tratta di Gianluca Monti di 38 anni, il papà dei tre fratellini ritrovati senza vita nei giorni scorsi e di Salvatore Impagliazzo di 30 anni, il compagno della prima vittima accertata. Nel primo pomeriggio è stata individuata anche l’undicesima vittima della frana, è Valentina Castagna, la moglie di Gianluca Monti. All’appello dunque manca solo una persona. I parenti di questa persona che potrebbe essere Maria Teresa Arcamone sono sul posto e in attesa che venga trovato ed identificato il corpo. I soccorritori stanno cercando alacremente anche l’ultimo corpo anche in previsione di una nuova ondata di maltempo prevista sull’isola di Ischia. La pioggia, infatti complicherebbe ulteriormente le ricerche.


L’informativa del ministro Musumeci

Questa mattina il ministro per la Protezione civile e le politiche del mare, Nello Musumeci è intervenuto prima in Aula alla Camera, poi al Senato per una informativa urgente sulla situazione dopo la frana a Ischia provocata dalla pioggia. Ne sono caduti oltre 140 mm in 24 ore. Il ministro ha poi dato i numeri della situazione che ha interessato, allo stato attuale circa 900 edifici, di cui sono 45 quelli inagibili, mentre altri 56 risultano a rischio. Al momento sono 290 le persone sfollate, che  ha detto Musumeci, sono state sistemate quasi tutte presso strutture alberghiere. Solo qualcuno ha trovato una sistemazione autonoma presso parenti o conoscenti. "Risultano attualmente chiusi, fino al 4 dicembre, gli istituti scolastici di Casamicciola e Lacco Ameno ma i sindaci evidenziano la necessità di trovare una linea comune sull'apertura delle scuole prendendo in considerazione la didattica a distanza” ha detto ancora il ministro per la Protezione civile e le politiche del mare, sottolineando anche che è obbligo approfondire sulle cause che hanno provocato la tragedia. “L'abusivismo edilizio può essere causa o concausa delle calamità. Un tema, anche per i suoi profili di natura etica, giuridica, ambientale ed economica, che non può più essere eluso”. Ha detto in Aula Musumeci nell'informativa alla Camera sulla tragedia di Ischia. Intanto da oggi sull’isola è al lavoro il neo commissario straordinario per la Protezione civile ad Ischia Giovanni Legnini. È stato nominato ieri sera dal Dipartimento che fa capo al ministro Musumeci, d'intesa con la Regione Campania.


Frana di Ischia, trovati e identificati i copri di tre persone, all’appello manca solo un disperso
PHOTO CREDIT: foto agenzia fotogramma.it
Tags: fotogramma, frana di Ischia, Nello Musumeci

Share this story: