Grida "Allah Akbar" in metropolitana e minaccia poliziotti con un coltello, a Milano arrestato algerino

Grida "Allah Akbar" in metropolitana e minaccia poliziotti con un coltello, a Milano arrestato algerino

Grida "Allah Akbar" in metropolitana e minaccia poliziotti con un coltello, a Milano arrestato algerino Photo Credit: agenziafotogramma.it


E' poi emerso che il trentasettenne algerino era ricercato per terrorismo internazionale. Ora è in carcere a San Vittore, presto verrà estradato in Algeria

PAURA IN METROPOLITANA

E’ stato fermato dalla polizia per un controllo di routine in metropolitana a Milano. A quel punto ha iniziato ad urlare “Allah Akbar” e ha cercato di estrarre dallo zaino un coltello, con una lama di 12 centimetri. Gli agenti sono riusciti a immobilizzarlo e ad arrestarlo. Si tratta di un cittadino algerino di 37 anni, subito portato in Questura, dove la Digos ha scoperto che era destinatario di un mandato di cattura internazionale per partecipazione ad associazione terroristica. E’ poi emerso che dal 2015 era appartenente alle milizie dello Stato Islamico e impiegato nel teatro bellico iracheno. In Italia non aveva precedenti. Ora si trova nel carcere milanese di San Vittore, è già stato avviato l’iter per la sua estradizione in Algeria, per la quale è già arrivato il via libera dal Ministero della Giustizia.


FALSO ALLARME IN VOLO

Martedì un allarme era scattato anche su un aereo che stava sorvolando l’Italia. Un Airbus 321 della compagnia Vueling in servizio da Parigi al Cairo ha effettuato un atterraggio di emergenza a Roma Fiumicino. Un passeggero ha scritto “I love Allah” sul modulo che bisogna compilare per assumere a bordo. Tanto è bastato all’equipaggio per far scattare l’allerta. L’aereo è atterrato senza problemi, sulla pista si erano anche schierati i tiratori scelti, nel timore che la situazione potesse precipitare. Il sospetto fondamentalista islamico (molto presunto) è un ragazzo egiziano di 29 anni. I controlli della Polizia hanno escluso che si trattasse di un terrorista, il comandante non lo ha comunque voluto a bordo per la prosecuzione del volo. Il giovane mentre era a bordo aveva dato in escandescenze.



Argomenti

metropolitana
Milano
terrorismo

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo