Guerre stellari, Bezos versus Elon Musk, i due uomini più ricchi del pianeta si sfidano ancora nello spazio

27 aprile 2021, ore 21:00 , agg. alle 09:24

La Nasa ha scelto di puntare su SpaceX per il programma spaziale Artemis, destinato a riportare l’uomo sulla Luna nel 2024, mentre Crew Dragon ha rischiato una collisione

La Nasa ha preferito il programma spaziale Artemis, Elon Musk riceverà circa tre miliardi di dollari per sviluppare Space X, il lander destinato a riportare gli umani sulla Luna, dopo l’allunaggio del 20 luglio del 1969, con la missione Apollo 11. Jeff Bezos, il patron di Amazon, che era in corsa con il progetto Blue Origin, non accetta la scelta, compiuta tra i tre pretendenti, in corsa c’era anche Dynetics.


Un documento di 175 pagine per sostenere che la scelta è stata ingiusta, Bezos potrebbe avviare una causa

L’agenzia spaziale americana ha stretto i tempi, indirizzandosi verso Space X, perché ha trascorsi, per una capacità di carico già garantita, e anche per motivi economici. ha voluto stringere i tempi optando direttamente per la soluzione di SpaceX, vuoi per i suoi trascorsi, vuoi per la capacità di carico garantita, vuoi anche per motivi economici. Bezos, oltre che utilizzare il Wasghinton Post di cui è proprietario, ha messo a punto un documento di 175 pagine, e inviandolo al GAO (US Government Accountability Office) in cui si accusa la NASA di non aver giudicato correttamente la proposta Blue Moon. Vi sono contenute una serie di considerazioni. "La NASA ha spostato i pali della porta all'ultimo minuto", si legge nella documentazione. "La loro decisione elimina le opportunità di concorrenza e [...] mette anche in pericolo il ritorno dell'America sulla Luna". In sintesi per Blue Origin la riduzione dei finanziamenti non può giustificare il fatto che la NASA abbia optato per SpaceX a occhi chiusi, senza approfondire soluzioni alternative.


Elon Musk ha risposto su Twitter, come suo solito

Laconica risposta di Elon Musk, che con i caratteri di Twitter ha fatto notare come nessun mezzo Blue Origin sia mai andato in orbita. Bezos afferma che sono stati usati due pesi e due misure: i rischi di SpaceX sono stati sminuiti, quelli di Blue Origin ingigantiti. "Tale valutazione è irragionevole e pregiudizievole", e bisogna ricominciare da zero togliendo il finanziamento a SpaceX e riformulare la proposta sulla base della riduzione del budget a disposizione. Ma a questo punto appare difficile, se non impossibile che le sue istanze vengano accolte. La sfida nello spazio tra i due non è la prima Elon Musk e Jeff Bezos: si sono scontrati in altre occasioni, , non è infatti la prima volta che i due si attaccano, come ad esempio nel caso della diatriba inerente i satelliti Starlink e Kuiper. Il ritorno dell'uomo sulla Luna non è solo un fatto economico, ma anche di enorme prestigio storico, può essere letto come una affermazione di superiorità. Chi vi parteciperà entrerà nella storia dell’umanità, questo è fuor di dubbio.


Crew Dragon, rischio collisione

Mentre infuria la polemica, si è appresso che c'è stata  grande tensione per l’equipaggio Crew-2 di Space X ,durante il suo avvicinamento alla Stazione spaziale internazionale. Un oggetto non identificato, forse un detrito, e andato molto all’orbita del veicolo Crew Dragon. I membri dell’equipaggio sono stati invitati in tutta fretta a indossare le tute di protezione. Secondo quanto riportato, l’oggetto non identificato è passato a circa 45 chilometri dalla capsula.

Guerre stellari,  Bezos versus Elon Musk, i due uomini più ricchi del pianeta si sfidano ancora nello spazio
Tags: Bezos, Blue moon, Musk, Nasa, Space X

Share this story: