Iniziati con i Super G i mondiali di sci a Cortina, nella prima giornata di gare nessuna medaglia per l'Italia

11 febbraio 2021, ore 14:34 , agg. alle 15:17

Dominik Paris ha sfiorato il podio nel Super G maschile, ma alla fine si è piazzato quinto. Vittoria per l'austriaco Kriechmayr. In ambito femminile successo per la svizzera Lara Gut, soltanto decima l'azzurra Federica Brignone

PARTITI!

Finalmente i mondiali di Cortina sono partiti. Dopo tanti rinvii, dopo giornate accompagnate dalla neve e dalla nebbia, il meteo ha concesso una tregua. Oggi la giornata sulle Dolomiti era fantastica: sole, cielo limpido, temperatura frizzante ma non gelida. Questo ilo contesto in cui sono andate in scena i super G, femminile e maschile. Il mondiale per l’Italia però è iniziato senza medaglie. Ci è andato piuttosto vicino Dominik Paris, quinto. Le ragazze, senza Sofia Goggia, non sono state protagoniste della gara femminile.


BEFFA PARIS

Dominik Paris ci aveva creduto, il podio ormai sembrava conquistato. Quando tutti i migliori atleti avevano tagliato il traguardo l'altoatesino era in terza posizione; a sorpresa il tedesco Baumann, sceso con il pettorale numero 20, ha invece piazzato la gara della vita, si è classificato al secondo posto alle spalle del vincitore, l'austriaco Kriechmayr e ha spinto fuori dal podio Paris. Dominik alla fine ha concluso in quinta posizione, ulteriormente spinto indietro anche da Seger. Il bronzo lo ha conquistato il francese Pinturault. Peccato, perché Dominik era stato protagonista di una ottima prestazione, cercherà di rifarsi nella discesa libera in programma domenica prossima. Buona prova di Emanuele Buzzi, tredicesimo. Matteo Marsaglia si è invece piazzato diciottesimo; in ritardo invece Christoph Innerhofer, che ha pagato caro un errore nella parte alta del tracciato, ventesimo. Fuori invece Matteo Casse.


Iniziati con i Super G i mondiali di sci a Cortina, nella prima giornata di gare nessuna medaglia per l'Italia

BRIGNONE INDIETRO

Lara Gut Behrami era la grande favorita della vigilia, ha tenuto la pressione sotto controllo e ha imposto la sua legge anche sulla pista Olympia delle Tofane. La prima medaglia d’oro dei mondiali di Cortina è sua. Arriva dalla Svizzera anche la seconda piazzata, Corinne Suter. Sul podio anche la statunitense Mikaela Shiffrin, terza; l’americana avrebbe potuto vincere, senza una sbavatura a pochi metri dalla linea del traguardo. Un po’ indietro le italiane: la migliore è stata Federica Brignone, decima, appena davanti a Marta Bassino, undicesima. La piemontese è partita con il pettorale numero uno nella prima gara di questa rassegna iridata, è dunque toccato a lei rompere il ghiaccio in questi mondiali di Cortina e probabilmente l’emozione si è fatta sentire un po’ troppo. Abbiamo poi Elena Curtoni al diciottesimo posto, Francesca Marsaglia al ventitreesimo. Un po’ delusa Federica Brignone, che però guarda già avanti: “Ci ho provato, ma oggi non ha funzionato. Ora testa alle prossime gare, voglio fare bene in combinata e nel gigante, senza dimenticare il parallelo”.


Tags: Brignone, Cortina, mondiali, Paris, sci, Super G

Share this story: