Jasper Stuyven vince la Milano Sanremo di ciclismo; per il secondo anno la Classicissima di Primavera parla belga

20 marzo 2021, ore 18:30 , agg. alle 18:40

Jasper Stuyven ha vinto in volata la Milano-Sanremo di ciclismo. Il belga della Trek Segafredo ha preceduto Ewan e Van Aert. Primo italiano Sonny Colbrelli, ottavo

La Milano-Sanremo di ciclismo parla ancora belga. Jasper Stuyven (Trek-Segafredo) si è imposto nella 112esima edizione della “classicissima” , lunga 299 chilometri, precedendo sul traguardo di Via Roma l’australiano Caleb Evan (Lotto Soudal)e il belga Wout van Aert (Team Jumbo-Visma). Il primo degli italiani è stato Sonny Colbrelli, ottavo, poi Matteo Trentin dodicesimo e Giacomo Nizzolo diciottesimo.


Le parole del vincitore

“Ho azzardato un all-in, così ho vinto la Milano-Sanremo”. Usa una metafora del poker, Jasper Stuyven, per analizzare a caldo, subito dopo la linea del traguardo, il suo primo grande successo in una corsa Monumento. È lui il vincitore, a sorpresa della 112esima edizione della Classicissima di Primavera. “Non riesco davvero a realizzare di aver vinto qui, ha spiegato il ventinovenne, ai microfoni della Rai per descrivere questa vittoria, è incredibile non trovo le parole. Magari me renderò meglio conto domani o tra qualche settimana”.


La cronaca della corsa

La vittoria di Stuyven alla 112esima edizione della  Milano-Sanremo è arrivata con un lungo sprint partito ai 2000 metri che ha sorpreso i più quotati candidati alla vittoria. Stuyven, succede nell’albo d’oro a Van Aert che aveva trionfato in via Roma lo scorso anno. La corsa è stata  caratterizzata da una lunga fuga partita appena dopo il via. Un gruppo di otto corridori ha staccato il resto del gruppo: Andrea Peron e Charles Planet (Team Novo Nordisk), Mattia Viel e Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Taco Van der Hoorn (Intermarché-Wanty-Gobert), Mathias Norsgaard (Movistar), hanno guadagnato terreno e hanno condotto la gara in testa per buona parte del tempo, ma che quando le squadre dei big hanno impresso un’accelerazione alla corsa, gradualmente lungo il percorso (che quest’anno escludeva il Passo del Turchino, chiuso per una frana) il plotone pian piano ha ricucito lo strappo. Mancava ancora circa un ora alla fine della gara quando tra gli otto in fuga sono cominciati i primi cedimenti e uno dopo l’altro sono stati ripresi dal gruppo che è arrivato compatto alla salita della Cipressa. Jumbo-Visma e Ineos hanno alzato il ritmo sulla salita per evitare altre fughe, poi è stato un susseguirsi di brevi scatti fino all’altra salita simbolo della Milano-Saremo, il Poggio. Gruppo compatto e qualche tentativo fallito come quello del campione del mondo Alaphilippe. Mancano poco più di due chilometri all’arrivo quando viene lanciato un sprint lungo, proprio da Stuyven che riesce a tenere la sua ruota davanti agli altri e vince davanti a Ewan e Van Aert. Il migliore tra gli italiani è stato Colbrelli, ottavo. L’ultimo italiano che ha vinto in Via Roma è stato Vincenzo Nibali nel 2018.


Jasper Stuyven vince la Milano Sanremo di ciclismo; per il secondo anno la Classicissima di Primavera parla belga
Tags: ciclismo, Jasper Stuyven, Milano-Sanremo

Share this story: