L'Ecuador contro le trivelle in Amazzonia, stop immediato dopo la vittoria ambientalista al referendum

L'Ecuador contro le trivelle in Amazzonia, stop immediato dopo la vittoria ambientalista al referendum

L'Ecuador contro le trivelle in Amazzonia, stop immediato dopo la vittoria ambientalista al referendum Photo Credit: foto agenzia fotogramma.it


Quello in Ecuador è un risultato storico, un referendum dice no alle trivellazioni in Amazzonia

E’ un risultato storico, ma anche clamoroso, da fare esultare Greta Thunberg, la sonora bocciatura dell'Ecuador alle trivellazioni in Amazzonia, sancita dal referendum di domenica scorsa, oltre a rappresentare una vittoria netta degli ambientalisti, fa del Paese a cavallo dell'equatore un apripista globale delle cause ecologiche. Nonché una spina nel fianco di altri Paesi latinoamericani (soprattutto il Brasile), divisi tra la crescente anima verde, attenta allo sviluppo sostenibile, e la più cinica logica economico-produttiva, che vede nel petrolio una risorsa ancora imprescindibile.


I primi effetti del voto

In Ecuador, intanto, sono già visibili i primi effetti del plebiscito popolare (il 58,98% degli elettori ha votato per il sì) che ha posto la parola fine all'esplorazione petrolifera nel Parco nazionale Yasuní. La statale Petroecuador ha annunciato che darà immediatamente il via al piano di smantellamento dei pozzi del Blocco 43, pur sottolineando che l'operazione costerà all'economia nazionale 16,4 miliardi di dollari. Una prospettiva che non spegne l'entusiasmo delle organizzazioni green, per le quali la decisione presa dalla maggioranza della popolazione ecuadoriana non ha precedenti nel mondo e contribuirà a proteggere sia le foreste circostanti, sia le comunità indigene che abitano l'area, dichiarata riserva della biosfera dall'Unesco nel 1989. "Ha vinto la vita. Hanno vinto la speranza, i popoli isolati, il futuro della specie e il polmone del mondo", ha esclamato Sofía Torres, una delle portavoce di Yasunidos, il gruppo ambientalista che ha promosso la consultazione e che ha dovuto aspettare dieci anni per poter finalmente festeggiare: fu nel 2013, infatti, che l'allora presidente Raffael Correa annunciò l'avvio delle perforazioni.


Il Brasile

Quello dell’Ecuador rischia di essere un precedente che potrebbe mettere ancora più pressione addosso a Luiz Inacio Lula da Silva, presidente della maggiore economia dell'America Latina e del Paese che contiene il 60% dell'Amazzonia. Il leader brasiliano progressista, pur promuovendo la "deforestazione zero", non è contrario all'esplorazione nella foce del Rio delle Amazzoni da parte della statale Petrobras. L'onda verde che giunge dalla nazione associata del Mercosur ora potrebbe costringerlo a rivedere i suoi piani, offrendo un'occasione di riscatto alla sua ministra dell'Ambiente e paladina della foresta, Marina Silva.



Argomenti

Brasile
Ecuador
fotogramma
Petrolio

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Calcio, tutto facile per la Turchia contro la Georgia, bene il Portogallo contro la Repubblica Ceca

    Calcio, tutto facile per la Turchia contro la Georgia, bene il Portogallo contro la Repubblica Ceca

  • Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Una notte dietro le sbarre agli Hamptons per il Principe del Pop

    Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Una notte dietro le sbarre agli Hamptons per il Principe del Pop

  • Ita-Lufthansa, dopo sette mesi di trattative arriva il primo via libera della Commissione Ue

    Ita-Lufthansa, dopo sette mesi di trattative arriva il primo via libera della Commissione Ue

  • Calcio, Romania a valanga sull'Ucraina, Slovacchia di misura contro il Belgio, buona la prima per la Francia

    Calcio, Romania a valanga sull'Ucraina, Slovacchia di misura contro il Belgio, buona la prima per la Francia

  • Euro 2024: Buona la prima per Olanda e Inghilterra, pareggio tra Slovenia e Danimarca

    Euro 2024: Buona la prima per Olanda e Inghilterra, pareggio tra Slovenia e Danimarca

  • L'estate dei tormentoni riparte da The Kolors e tanti feat. Ci provano Tony Effe-Gaia, Annalisa-Tananai, Elodie, Boomdabash

    L'estate dei tormentoni riparte da The Kolors e tanti feat. Ci provano Tony Effe-Gaia, Annalisa-Tananai, Elodie, Boomdabash

  • Trump ha festeggiato in Florida i 78 anni, tre meno di Joe Biden

    Trump ha festeggiato in Florida i 78 anni, tre meno di Joe Biden

  • Tre morti e tre feriti nell’incendio in un'autofficina a Milano, le vittime si trovavano in un appartamento al terzo piano del palazzo interessato dal rogo

    Tre morti e tre feriti nell’incendio in un'autofficina a Milano, le vittime si trovavano in un appartamento al terzo piano del palazzo interessato dal rogo

  • Dopo 6 mesi di incubo, Kate torna in pubblico, succederà domani, 15 giugno, per il compelanno di carlo III

    Dopo 6 mesi di incubo, Kate torna in pubblico, succederà domani, 15 giugno, per il compelanno di carlo III

  • RTL 102.5 trasmetterà in diretta la radiocronaca completa degli Europei di calcio 2024. Dalla partita inaugurale del 14 giugno fino alla finale del 14 luglio, gli ascoltatori potranno seguire tutta la manifestazione calcistica in diretta sulle emitte

    Europei di calcio 2024: la radiocronaca integrale di tutte le partite su RTL 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Dal 14 giugno al 14 luglio con il commento dei giornalisti di RTL 102.5 e le incursioni in onda de Gli Autogol