La Juventus travolge la Salernitana 6 a 1 e vola ai quarti di finale di Coppa Italia. Questa sera torna la Serie A con Bologna-Genoa

La Juventus travolge la Salernitana 6 a 1 e vola ai quarti di finale di Coppa Italia. Questa sera torna la Serie A con Bologna-Genoa

La Juventus travolge la Salernitana 6 a 1 e vola ai quarti di finale di Coppa Italia. Questa sera torna la Serie A con Bologna-Genoa Photo Credit: agenziafotogramma.it


La Juventus ai quarti affronterà il Frosinone. Gli altri quarti saranno Milan-Atalanta, Roma-Lazio e Bologna-Fiorentina

Si è concluso il quadro dei quarti di finale di Coppa Italia. La Juventus nell'ultimo degli ottavi in programma travolge la Salernitana 6 a 1 lanciando un chiaro segnale all'interno del torneo ma anche al campionato. La squadra è in crescita ma soprattutto i giovani si stanno facendo spazio diventando delle vere e proprie alternative ai titolarissimi della Juventus. La partita in realtà ieri era iniziata in salita a causa di un erroraccio di Gatti che al primo minuto regala la palla a Ikwuemesi che da solo davanti a Perin non sbaglia e fa 1 a 0 per i granata. Poi dominio totale della Juventus che chiude il primo tempo 2 a 1 grazie ai gol di Miretti e Cambiaso. La musica non cambia nel secondo tempo e i bianconeri dilagano, prima Rugani poi l'autogol di Bronn e infine gli eurogol di Yildiz e Weah. Ora la Juventus ai quarti affronterà il Frosinone, gli altri quarti di finale sono Roma-Lazio, Milan-Atalanta e Fiorentina-Bologna. Il calcio in Italia comunque non si ferma, questa sera alle 20 45 il primo anticipo della Serie A Bologna-Genoa. 


ALLEGRI: "BUONA LA REAZIONE, DOMENICA PERO' SARA' UN'ALTRA PARTITA"

Queste le parole del tecnico juventino al termine del match: "Abbiamo preso un gol inaspettato, poi la reazione della squadra è stata buona. Abbiamo fatto bene, ora però dobbiamo accantonare questa gara, e da domani dovremo pensare solo alla partita di domenica, sapendo che sarà diversa da questa". "Ho avuto buone risposte da tutti - ha detto il tecnico bianconeri ai microfoni di Mediaset -, fisicamente siamo cresciuti, abbiamo attaccato molto la linea e attaccavamo molto. Chiesa e Yildiz insieme a un centravanti in futuro? Lo potremmo vedere, innanzitutto dipende dalla crescita di Yildiz e dalla condizione fisica di Federico che stasera ha fatto una grande partita: gli è mancato molto il gol. Sono importanti anche i giocatori che entrano dalla panchina, poi se riusciremo a giocare con più giocatori offensivi dipenderà anche dalla crescita di tutti. Quest'anno sono tornato a fare l'allenatore? L'ho sempre fatto perché alla Juve c'è sempre stata una società forte. L'anno scorso ci sono state delle problematiche ma accanto a me c'era sempre la società, nella figura di Cherubini che mi è sempre stato accanto. Purtroppo, l'anno scorso abbiamo perso la semifinale di Europa League e la Coppa Italia in modo un po' rocambolesco. Quest'anno è tornata serenità, sono arrivati Giuntoli e Manna ma dobbiamo continuare a lavorare per arrivare a maggio competitivi su tutti i fronti". Sull'obiettivo in campionato Allegri diche che "bisogna arrivare nelle prime quattro, poi l'anno prossimo ci sarà la nuova Champions e bisognerà subito adattarsi perché le prime otto andranno agli ottavi ma arrivare tra le prime otto del nuovo formato è difficile. Bisogna lavorare per l'anno prossimo. Un aggettivo per Yildiz? E' un ragazzo molto intelligente e avrà una grande carriera. Per creare squadre importanti ci vogliono ragazzi responsabili e intelligenti e in questo gruppo ci sono ragazzi che vogliono fare cose straordinarie e migliorarsi ogni giorno". 



Argomenti

Allegri
Coppa Italia
Juventus
Salernitana

Gli ultimi articoli di Nicolò Pompei

  • Moto GP: Splendida doppietta Ducati al Mugello. Bagnaia vince davanti a Bastianini, terzo Martin

    Moto GP: Splendida doppietta Ducati al Mugello. Bagnaia vince davanti a Bastianini, terzo Martin

  • Moto GP: Pecco Bagnaia vince la Sprint Race e infiamma il Mugello, secondo Marquez.

    Moto GP: Pecco Bagnaia vince la Sprint Race e infiamma il Mugello, secondo Marquez.

  • Olympiacos-Fiorentina, finale Conference League. Italiano: "Interpretiamo questa partita come se fosse l'ultima della vita"

    Olympiacos-Fiorentina, finale Conference League. Italiano: "Interpretiamo questa partita come se fosse l'ultima della vita"

  • Moto GP: A Barcellona Bagnaia sfata il tabù e vince la gara, secondo Martin, terzo Marquez

    Moto GP: A Barcellona Bagnaia sfata il tabù e vince la gara, secondo Martin, terzo Marquez

  • La madre di Chico Forti ha ricevuto una lettera dal fratello della vittima: "Mi auguro di ritrovarci per piangere insieme le vite perdute"

    La madre di Chico Forti ha ricevuto una lettera dal fratello della vittima: "Mi auguro di ritrovarci per piangere insieme le vite perdute"

  • Juventus, Allegri esonerato. La società: "comportamenti ritenuti non compatibili con i nostri valori"

    Juventus, Allegri esonerato. La società: "comportamenti ritenuti non compatibili con i nostri valori"

  • INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA: NAPOLITANO VA AVANTI, OUT ARNALDI E NARDI. TIFOSI OMAGGIANO NADAL

    INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA: NAPOLITANO VA AVANTI, OUT ARNALDI E NARDI. TIFOSI OMAGGIANO NADAL

  • Internazionali Bnl d'Italia: avanti Darderi e Cobolli, ritiro Berrettini. Programma rinviato per pioggia

    Internazionali Bnl d'Italia: avanti Darderi e Cobolli, ritiro Berrettini. Programma rinviato per pioggia

  • Internazionali BNL d’Italia, Sinner: “Roma un torneo speciale, giocherò qui ancora per altri 10 anni”  Jannik Sinner in conferenza stampa al Foro Italico conferma la sua assenza nel torneo. “La risonanza ha evidenziato che c’è qualcosa che non va”  C

    Internazionali BNL d’Italia, Sinner: “Roma un torneo speciale, giocherò qui ancora per altri 10 anni”

  • Europa e Conference League: La Roma crolla con il Leverkusen, pareggio tra Marsiglia e Atalanta, vittoria nel finale per la Fiorentina

    Europa e Conference League: La Roma crolla con il Leverkusen, pareggio tra Marsiglia e Atalanta, vittoria nel finale per la Fiorentina