Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Calcio: serie A, Juventus-Napoli 0-1, il gol partita di Koulibaly, la squadra di Sarri a -1 in classifica dai bianconeri
- Roma: nuovo governo, attesa per la decisione del Capo dello Stato Mattarella, possibile un mandato esplorativo al presidente della Camera Fico del Movimento Cinque Stelle
- Campobasso: le elezioni regionali in Molise, affluenza finale al 52,1%, 11 sessioni scrutinate su 394, in testa Toma, Centrodestra con 1.900 voti, Greco M5s 1.281 preferenze
- Lecce: bullismo, genitori presentano esposto, il figlio 17enne sarebbe stato vittima di pesanti violenze a scuola
- Palermo: sentenza trattativa Stato-mafia, pm Di Matteo, giudici di Palermo lasciati soli da Csm e Anm, Associazione Magistrati, li abbiamo sempre difesi
- Usa: dirigente amministrazione Trump, Washington non farà concessioni alla Corea del Nord fino a quando Pyongyang non avrà smantellato il programma nucleare
- Calcio: risultati di serie A, Cagliari-Bologna 0-0, Atalanta-Torino 2-1, Chievo-Inter 1-2, Lazio-Sampdoria 4-0, Udinese-Crotone 1-2, oggi Genoa-Verona
- Motomondiale: Austin, GP delle Americhe, MotoGp, vince Marc Marquez su Honda, secondo Vinales su Yamaha, terzo Iannone su Suzuki, quarto Rossi, quinto Dovizioso
22 giugno 2017

Lavoro: sempre più italiani lo cercano all'estero

Indagine, dal 2008 al 2016 in 500mila sono andati via

In otto anni , via dal nostro paese per trovare un lavoro. E’ stata la scelta di mezzo milione di italiani che si e’ cancellato dall’anagrafe per trasferirsi all’estero e cercare un’attività lavorativa più soddisfacente. A far luce su un fenomeno che va avanti dal 2008 e interessa tutti gli anni della crisi è un rapporto dell'Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro, "Il lavoro dove c'è”, presentato questa mattina, a Roma. La prima meta degli italiani è stata la Germania, dove nel solo 2015 in 20.000 hanno trasferito la residenza; al secondo posto, in forte crescita, la Gran Bretagna dove sono approdati 19.000 connazionali e, in terza posizione, la Francia, meta di più di 12 mila italiani

Lavoro: sempre più italiani lo cercano all'estero