Migranti maltrattati su set film Zalone, produttore nega

08 agosto 2019, ore 12:00

Da Malta arrivano pesanti accuse per comportamenti razzisti nei confronti delle comparse

"Disgustosi trattamenti" e comportamenti "razzisti" sul set del nuovo film di Checco Zalone, attualmente in lavorazione, dal titolo Tolo Tolo. A lanciare le accuse è il sito online del Times of Malta, secondo il quale tra i migranti-comparse coinvolti ci sarebbero anche 4 bambini. L'accusa è stata respinta da Pietro Valsecchi, produttore Taodue del film: "Ho letto l'articolo: si capisce chiaramente che è una montatura creata da una persona che è stata allontanata dal set. Le persone che lavorano con noi vengono trattate tutte allo stesso modo. Ho sentito poco fa Zalone: è sereno. Le uniche tensioni sono legate allo sciopero delle troupe che sta creando disagi. Speriamo si risolva entro oggi".
Migranti maltrattati su set film Zalone, produttore nega

Share this story: